Donnarumma tradisce il Milan, il web non lo perdona

Nel bene e nel male, in questo momento, perlomeno per quanto concerne il campionato italiano, è il Milan il club che sta maggiormente muovendosi. La squadra rossonera, infatti, grazie anche alle liquidità immesse dai nuovi proprietari cinesi, sta realizzando diversi colpi in entrata. D’altronde difficilmente sarebbe stato altrimenti, dal momento che il Milan, reduce da diversi brutti campionati in Serie A, dovrà anche affrontare i preliminari di Europa League, che lo costringeranno ad iniziare la stagione anzitempo. E, clamorosamente, potrebbero farlo senza Gianluigi Donnarumma, che pure fino a qualche settimana fa veniva considerato uno dei pilastri sul quale costruire il futuro del club rossonero.

Gianluigi DonnarummaLa bomba di mercato è scoppiata già qualche ora fa, allorché Mino Raiola, procuratore di Donnarumma, ha fatto sapere alla società lombarda che il suo assistito non avrebbe rinnovato il contratto con il Milan, in scadenza nel 2018. Troppo bassa, evidentemente, l’offerta della squadra rossonera al suo giovanissimo portiere, che a quanto pare avrebbe già ricevuto proposte da 7 o 8 milioni di euro da alcuni top club europei.

La reazione del web, prevedibilmente, è stata quella di una tempesta. Una sorta di putiferio, con i tanti tifosi rossoneri (ma non solo) che non hanno perdonato il pur talentuoso Donnarumma, reo di aver baciato la maglia nel corso della gara di campionato contro la Juventus (lo scorso aprile), mentre ora sarebbe in procinto di andarsene.

E, dunque, sono stati tantissimi i meme e gli sfottò che hanno trovato spazio sui vari social, con l’hashtag #Dollarumma rimbalzato un po’ ovunque. Non mancano, tuttavia, anche i confronti con altri giocatori del passato, peraltro gestiti sempre da Mino Raiola, che dopo aver giurato amore eterno al club di appartenenza sono poi volati via per seguire delle offerte economicamente migliori: su tutti, Ibrahimovic e Pogba.

Ma anche un confronto diretto con l’inossidabile Gigi Buffon, del quale Donnarumma è considerato l’erede naturale, che per amore della Juventus decise di restare anche a seguito dei fattacci di Calciopoli, quando scese in Serie B da campione del mondo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi