Germania, esordio da incubo: vince il Messico

Neuer Germania




Le prime gare di questa fase a gironi del campionato mondiale di Russia 2018, certamente, hanno regalato numerose sorprese parecchio inaspettate dagli esperti e dagli addetti ai lavori. La prestazione opaca dell’Argentina contro la ben più modesta Islanda, con il calcio di rigore fallito da Leo Messi, certamente ha destato molte critiche alla selezione albiceleste. Ma, senza dubbio, il risultato più clamoroso è quello che ha visto come malcapitati protagonisti i campioni del mondo della Germania. I tedeschi, infatti, autori di una brutta prova all’esordio, sono stati sconfitti dal Messico.

Nel corso di questi ultimi mondiali, effettivamente, una sorta di tradizione infausta ha riguardato i campioni in carica: a Sudafrica 2010, inserita in un girone sulla carta molto abbordabile, la nostra Italia venne eliminata malamente, portando a casa due pareggi e una sconfitta. Stessa cosa per la Spagna, che, quattro anni fa, non riuscì a superare il proprio gruppo, venendo annichilita con un clamoroso 1 – 5 dall’ Olanda. Anche la Francia, nel 2002, non brillò: dopo un debutto fallimentare contro il Senegal (vittorioso per 1 – 0), Zidane e compagni furono eliminati anzitempo dal Mondiale asiatico disputato in Giappone e Sud Corea.

La Germania pareva poter respingere questo folclore, forte anche della propria conclamata solidità: i teutonici, in effetti, sono reduci da quattro podi mondiali consecutivi, con l’alloro iridato conquistato a Brasile 2014. Ma il campo ha restituito un’immagine molto differente. Grazie anche ad un Messico molto proattivo e volenteroso, capace di passare al 35° con Lozano e a mantenere poi il vantaggio fino all’ultimo minuto di gara.

Un fallimento clamoroso per i campioni in carica della Germania, parsi molli e sulle gambe. Una sconfitta che, però, non esprime un verdetto definitivo: i teutonici, infatti, hanno ancora due gare a disposizione per strappare una qualificazione agli ottavi di finale di Russia 2018, e contro Svezia e Corea del Sud partono certamente come favoriti.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi