Italia bella e sfortunata, con l’Olanda è solo un pari

Roberto Mancini Italia




Si è conclusa da pochi minuti la sfida amichevole tra Italia e OIanda, le due grandi assenti dai prossimi Mondiali di Russia 2018. La Nazionale Azzurra, alla terza uscita per quanto riguarda la gestione del nuovo commissario tecnico Roberto Mancini, ha tuttavia offerto una prestazione che non si vedeva da parecchio tempo, per quantità, qualità e generosità.

E così, presso l’Allianz Stadium di Torino, si rivedono parecchi volti noti ai tifosi della Juventus. Tra passato, presente e futuro, il tempio della Vecchia Signora, per una sera, riabbraccia alcuni dei suoi più amati beniamini: Rugani e De Sciglio in primis, ma anche Mattia Perin, autore di una prova molto importante e oramai pronto a vestire la casacca bianconera.

Ma, ancor più degni di nota, sono probabilmente gli ex juventini, protagonisti in una serata che vive di emozioni e tensione nervosa: dall’olandese Elia, meteora bianconera nella prima stagione scudettata di Antonio Conte, a Leonardo Bonucci, subentrato (e fischiato) nella ripresa, ereditiere della fascia da capitano inizialmente indossata da Lorenzo Insigne (un calciatore del Napoli per la prima volta capitano dell’ Italia).

Ma è anche la serata di Zaza e Criscito, nel bene e nel male: il primo bravo a realizzare il gol del vantaggio, con una delle sue tipiche giocate, alla prima presenza in Azzurro a un anno e mezzo di distanza dall’ultima volta. Il secondo, sfortunato protagonista dell’espulsione che, proprio nelle battute finali, spalanca le porte al pareggio olandese, firmato da un bel colpo di testa di Aké.

Una prova comunque molto convincente quella dell’ Italia, come forse non si vedeva da diversi mesi in casa azzurra. E un derby, quello tra decadute europee, che nel computo dei novanta minuti, probabilmente, ai punti viene portato a casa proprio da Roberto Mancini. L’impressione è che, per il nuovo commissario tecnico azzurro, la strada sia adesso forse un po’ meno in salita.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi