Juve, anche Lichtsteiner al passo di addio?




Il giugno nero della Juventus, lo hanno chiamato. Il mese corrente, che si era aperto con un sogno per la Vecchia Signora, via via si è trasformato sempre più in un incubo. Le certezze del club bianconero, in questo senso, paiono essersi sgretolate con la clamorosa sconfitta patita nella finale di Champions League per mano del Real Madrid, una ferita che ancora adesso brucia parecchio. E che si porta dietro anche strascichi molto pesanti. La Juventus, infatti, sta accingendosi a dire addio a diversi pezzi pregiati, specialmente nel reparto arretrato. La difesa bianconera, vero e proprio punto forte della squadra della Mole, sta per salutare Dani Alves dopo appena un anno, e anche Alex Sandro e Bonucci potrebbero ben presto dire addio. Così come un altro degli storici esacampioni: Stephan Lichtsteiner.

Stephan LichtsteinerLichtsteiner è uno dei punti fermi del ciclo che la Juventus riuscì a costruire sei anni or sono: giunto in bianconero nel luglio del 2011 per appena 10 milioni, l’esterno svizzero è divenuto presto un giocatore chiave degli schemi di Antonio Conte, e di Massimiliano Allegri poi. Non a caso fu proprio lui, nel lontano 11 settembre di sei anni fa, a realizzare il primo gol ufficiale all’interno dello Juventus Stadium.

Una storia, quella tra Lichtsteiner e la Vecchia Signora, fatta di vittorie, soddisfazioni, premi vinti: ben 12, tra campionati, Coppe Italia e Supercoppe, nelle quali il forte terzino ha disputato in totale ben 226 gare, condendole con 15 marcature.

Gli anni tuttavia passano, e Lichtsteiner ne porta adesso 33 sul proprio groppone: troppi, per un giocatore che ha fatto della corsa, della velocità e della resistenza uno dei leit-motiv della propria carriera, che pure nella scorsa stagione aveva avuto uno stop a causa della difficile convivenza con l’ingombrante Dani Alves.

Adesso, la Juventus pare ormai pronta a perdere entrambi, con lo svizzero finito nel mirino del Nizza. La sua valutazione è di circa 4 milioni di euro, ma pare che la dirigenza bianconera, in rispetto della volontà del giocatore, lascerà tutto nelle sue mani: se Lichtsteiner manifesterà il desiderio di andar via, verrà accontentato senza porre alcun ostacolo, anche liberandolo a parametro zero.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi