Juventus, tutto pronto per la clamorosa remuntada

Juventus




Tra poche ore, finalmente, conosceremo il destino dell’ultima squadra italiana in Champions League. Dopo la clamorosa eliminazione della Roma, solamente la Juventus è riuscita a sopravvivere nella competizione, pur se il suo accesso ai quarti di finale pare essere appeso per un capello. La Vecchia Signora, infatti, dopo essere stata sconfitta per 2 – 0 nella sfida di andata degli ottavi dall’Atletico Madrid, sembra vicina all’ennesima delusione al di fuori dei confini nazionali. A meno che, chiaramente, Cristiano Ronaldo e compagni non riescano a compiere un’impresa che avrebbe del clamoroso, ribaltando il risultato.

Pur se sarà solo il campo ad esprimere il suo verdetto finale, la Juventus può infatti ancora sperare, anche agevolata da una certa atmosfera. Quattro ottavi di finale, infatti, sono stati già decisi, e ben tre di essi, nella sfida di ritorno, hanno visto il passaggio del turno di squadre che avevano perso la prima gara: il Porto, capace di ribaltare il 2 – 1 della Roma con un 3 – 1 maturato nei tempi supplementari; il Manchester United, che ha inflitto un incredibile 1 – 3 ai favoritissimi del Paris Saint Germain dopo aver perduto la partita di andata in casa per 0 – 2; e soprattutto l’Ajax, capace di sbriciolare con un clamoroso 1 – 4 i campioni in carica del Real Madrid, peraltro al Bernabeu, nonostante la sconfitta per 1 – 2 di pochi giorni prima.

Realizzare l’impresa, insomma, non è qualcosa di così impossibile, benché, forse, proprio per questo Simeone cercherà di inculcare ancor più attenzione ai suoi. Ma l’Atletico Madrid, reduce da alcuni risultati che in qualche modo ne hanno ripristinato la solidità dopo un avvio di stagione altalenante, dovrà rinunciare ad alcuni uomini importanti: gli squalificati Diego Costa e Thomas, e l’infortunato Filipe Luis. Destano preoccupazione anche le condizioni di capitan Godin, che stringerà i denti il più possibile per non mancare a questo fondamentale appuntamento.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*