La Juve ritrova la testa, Napoli bloccato




La quinta giornata del campionato italiano di calcio di Serie A, ancora una volta, ci ha regalato delle grandissime emozioni e dei colpi di scena per certi versi inaspettati. La gioia del Napoli, che nel turno scorso aveva trovato la vetta della classifica a causa della clamorosa sconfitta della Juve contro l’ Inter, è durata pochissimi giorni: il pari con il Genoa per 0-0, infatti, ha rilanciato le ambizioni dei bianconeri, che hanno dominato con scioltezza i neopromossi del Cagliari.

JuventusAllo Juventus Stadium, Madama ha riaccolto con gioia alcuni amati ex, su tutti Padoin, Storari e Borriello (Isla non è stato convocato per un problema fisico), senza avere però alcun riguardo: la pratica è stata già archiviata nella prima frazione di gioco, grazie alle marcature di Rugani, Higuain e Dani Alves. Nel secondo tempo, il risultato è suggellato sul 4-0 finale grazie a uno sfortunato autogol di Ceppitelli. La Juve ritrova quindi la testa della classifica, che per il momento è cortissima.

Prosegue la striscia vincente dell’ Inter, che con una doppietta di Icardi stende un Empoli mai in partita. Doppietta anche per il redivivo Dzeko, nel poker che la Roma ha rifilato a un Crotone sempre più ultimo in classifica: le altre marcature, per il 4-0 finale, sono di El Shaarawy e Salah, mentre i calabresi hanno fallito un calcio di rigore.

A sorpresa, insieme a Inter e Roma, alle spalle soltanto di Juve e Napoli, al terzo posto troviamo anche il Chievo, capace di piegare il temibile Sassuolo. Finisce 2-1, grazie a un eurogol di Rigoni e a una rete di Castro per i veronesi, mentre nel mezzo troviamo il momentaneo pareggio di Defrel. Pirotecnico 2-0 tra Fiorentina e Udinese, con il ritorno al gol di Bernardeschi su rigore.

In coda, il sussulto del Palermo, capace di battere l’Atalanta nel finale grazie a una girata di Nestorovski, permette ai siciliani di prendere una boccata d’aria, lasciando momentaneamente la zona retrocessione. Il Bologna vince in scioltezza per 2-0 contro la Sampdoria, mentre chiude i conti un deludente 0-0 tra Pescara e Torino.




Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi