Mancini si libera dallo Zenit, sarà il nuovo CT dell’ Italia

Roberto Mancini Italia




Il campionato di Serie A è oramai prossimo ad esprimere anche gli ultimi verdetti, dopo la conquista aritmetica dello Scudetto da parte della Juventus. Eppure, la stagione, per gli appassionati e gli addetti ai lavori, non sarà ancora conclusa: tra poche settimane, infatti, comincerà ufficialmente Russia 2018, il torneo iridato al quale, sfortunatamente, l’ Italia non potrà prendere parte. La compagine azzurra, dopo aver fallito la qualificazione, guarderà da casa la manifestazione, con la necessità di gettare le basi circa un rilancio futuro. Un futuro che, peraltro, ripartirà dal nome di Roberto Mancini.

Roberto Mancini si è liberato dallo Zenit San Pietroburgo, club che ha allenato fino alle scorse ore, e sarà a breve ufficializzato come nuovo commissario tecnico dell’ Italia. In verità mancano ancora notizie e informazioni circa le intese economiche, ma arrivati a questo punto sarebbe quasi impossibile credere altrimenti. Anche perché tutte le varie alternative, da Ancelotti al Conte bis, sembrano essersi oramai del tutto dissipate.

Rimane solo da capire, a questo punto, quand’è che verrà dato l’annuncio, ma dovrebbe essere davvero questione di tempi particolarmente stretti. Roberto Mancini, così, prenderà la guida della Nazionale Azzurra, alla quale tenterà di dare una propria impronta personale nella speranza di riportarla presso nell’olimpo del calcio internazionale. Sarà interessante, a quel punto, capire quali potrebbero essere le sue scelte: con l’addio di Buffon, Chiellini dovrebbe ereditare la fascia da capitano, mentre sembra quasi certo il ritorno di Mario Balotelli, peraltro protagonista di una stagione molto prolifica al Nizza, in Ligue 1.

Ma è facile credere anche ad un impiego piuttosto importante dei più giovani: da Donnarumma a Spinazzola, da Rugani a Caldara, passando poi per Romagnoli, Calabria, e, ovviamente, i vari Verdi, Politano e Belotti. Un’ Italia che seguirà la linea verde, puntando molto sul talento e sulla fame dei più interessanti virgulti del nostro palcoscenico.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi