Marotta conferma l’addio di Dani Alves alla Juventus




Certi idilli, nel calcio, sono destinati a durare per interi cicli, facendo diventare gli interpreti delle vere e proprie bandiere. Altri, invece, ben più fugaci, si concludono dopo appena un battito di ciglia. Un po’ come la storia tra Dani Alves e la Juventus: promessi sposi nella scorsa sessione estiva di calciomercato, giocatore e club stanno adesso per separarsi definitivamente.

Dani Alves JuventusUna vera e propria batosta per il morale dei tifosi della Vecchia Signora, che, non ancora assorbita la grande delusione della finale di Champions League persa contro il Real Madrid, stanno adesso per salutare il laterale brasiliano, rilevato appena un anno fa dal Barcellona.

Dani Alves, in effetti, è stato uno dei grandi trascinatori nella parte finale della scorsa stagione della Juventus, allorché, con una serie di prestazioni a dir poco fenomenali contro il Monaco e contro gli ex compagni blaugrana, aveva aiutato non poco il club bianconero a raggiungere la finale di Champions League.

Le frizioni, in effetti, paiono essere cominciate a seguito del tracollo di Madama nella competizione internazionale: la dirigenza juventina non ha per niente gradito le dichiarazioni di Dani Alves in merito a un addio anzitempo di Dybala, così come molti tifosi hanno palesato una certa irritazione in merito ad alcuni contenuti condivisi dall’esterno brasiliano sui social network.

Un addio, insomma, che pareva ormai scontato, tanto che a porre il punto esclamativo ci ha pensato proprio Marotta: il dirigente della Juventus, infatti, ha confermato che il club rescinderà consensualmente il contratto con il giocatore, liberandosi così del suo pesante ingaggio.

E così, adesso, Dani Alves, classe ’83, sarà pronto ad accasarsi presso un altro club che proverà a credere nelle sue doti, al netto di alcuni comportamenti fuori dal campo non propriamente encomiabili. Sullo sfondo, peraltro, c’è il Manchester City di Pep Guardiola, che lo aveva già allenato nei tanti anni al Barcellona.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi