Napoli rialza per Icardi, è l’erede di Higuain?




Quando, qualche giorno fa, la Juventus ha fatto esplodere la bomba, tutti quanti ne hanno risentito. L’affare che porterà Gonzalo Higuain all’ombra della Mole, infatti, sconvolge gli equilibri di diversi club italiani, strettamente correlati da questa clamorosa trattativa. Il Napoli, perso il proprio giocatore principe, ha la necessità di sostituirlo con quello più forte possibile a disposizione sul mercato. I nomi sul taccuino di Aurelio De Laurentiis sono parecchi, e su tutti spicca quello di Mauro Icardi.

IcardiIl giovane capitano dell’Inter, infatti, è stato individuato come l’erede di Higuain all’ombra del Vesuvio. Argentino anch’egli, e con già un considerevole numero di gol alle spalle nel campionato italiano, Icardi potrebbe diventare il fulcro offensivo dell’attacco partenopeo. Tuttavia, le resistenze del club neroazzurro sono forti, tanto che difficilmente la dirigenza interista lascerà partire così facilmente il proprio giocatore più rappresentativo.

Da più parti, infatti, Icardi viene considerato come incedibile. Tanto che la prima offerta di De Laurentiis è stata prontamente rigettata. Il Napoli, allora, ha provato a sedersi al tavolo delle trattative con Wanda Nara, moglie nonché procuratrice dell’attaccante argentino. Cosa che non ha certo fatto piacere al club neroazzurro, dal momento che l’incontro non era stato autorizzato.

Ma per quanto riguarda le cifre? Stando alle informazioni che trapelano dall’ambiente, si parla di 50 milioni di euro, di cui 45 subito e 5 di eventuali bonus. Per il giocatore, invece, sarebbe previsto un contratto monstre: 6,5 milioni di euro a stagione, più altri 3 per i diritti d’immagine. Il che significherebbe che Icardi, al club partenopeo, potrebbe percepire quasi 10 milioni all’anno.

All’Inter, tuttavia, fanno muro. L’offerta, peraltro considerata evidentemente inadeguata, verrà certamente rigettata. Anche perché, come detto, il club ha più volte manifestato la volontà di trattenere il proprio capitano, considerato il pilastro attorno al quale costruire una squadra capace di puntare a risultati importanti. Ma l’impressione è che questo sia solo il primo atto di una lunga telenovela estiva.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi