Pronta a nascere la nuova Inter targata Marotta

Giuseppe Marotta Inter




Siamo quasi giunti al giro di boa di questa stagione calcistica, con le prossime giornate che, in questo senso, tra la fine di dicembre e l’inizio di gennaio 2019, saranno a dir poco decisive. Il campionato di Serie A sta vivendo un momento molto interessante, nel quale le varie scremature, soprattutto per quel che concerne i vertici della classifica, hanno proposto una situazione ventilata da molti addetti ai lavori all’inizio del torneo. La Juventus, già detentrice del titolo in maniera consecutiva da sette anni a questa parte, sembra lanciata verso la conquista dell’ottavo Scudetto. Troppa la distanza che i bianconeri hanno scavato dalle dirette inseguitrici, benché il Napoli, a -6, e l’ Inter, a -9, stiano in qualche modo tentando di non mollare la presa. Proprio i nerazzurri, nelle prossime stagioni, potrebbero ad ogni modo consacrarsi come i maggiori rivali della Vecchia Signora. La società lombarda, infatti, sta per inserire una nuova, straordinaria risorsa tra le proprie fila: quella del dirigente Giuseppe Marotta, alcune settimane fa “scaricato” proprio dalla Juventus.

Giuseppe Marotta è stato un nome fondamentale per la buona riuscita della risurrezione bianconera nel corso di queste ultime stagioni. Entrato a far parte del gruppo juventino nell’estate del 2010, pur partendo un po’ in sordina, poco a poco si è fatto conoscere soprattutto per via dei suoi acquisti poco onerosi, ma di enorme impatto: Andrea Barzagli, Andrea Pirlo, Arturo Vidal, Paul Pogba e Carlos Tevez sono solo alcuni fra gli elementi che, proprio grazie all’abile gestione di Marotta, si sono trasferiti all’ombra della Mole negli anni passati, macinando vittorie su vittorie.

Lo stesso Marotta, tuttavia, a causa dei grossi rinnovamenti che la società bianconera ha voluto attuare ai propri vertici, è stato infine sacrificato. Molto era stato dibattuto circa il suo futuro, che tuttavia era parso chiaramente, sin da subito, ancora ambientato in Italia. La sua ufficialità all’ Inter è infatti questione di poche ore.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi