Quale futuro per Alvaro Morata?




Il Campionato Europeo di Calcio, a poco più di una settimana dall’inizio, sta finalmente iniziando ad entrare nel vivo, mentre alcune fra le squadre migliori stanno emergendo fra le papabili vincitrici finali. A sorpresa, nello stretto novero che, manco a dirlo, comprende la Spagna campione in carica, troviamo anche la nostra Italia: la quale, contro ogni pronostico, è riuscita nelle prime due gare a sopraffare il favoritissimo Belgio e la Svezia di Zlatan Ibrahimovic, trovando la qualificazione agli ottavi di finale addirittura con un turno di anticipo. Ma Euro 2016 è anche una importante vetrina per il calciomercato, e proprio nella Nazionale Iberica milita uno degli uomini più chiacchierati del momento: Alvaro Morata.

Morata calciomercatoClasse ’92, il giovane attaccante madrileno è approdato all’ombra della Mole, naturalmente sponda Juventus, due anni or sono. Morata, da allora, pur con qualche momento di incertezza, non ha fatto che crescere e migliorare sempre di più, diventando una sorta di beniamino dei tifosi. E d’altronde, gli stessi numeri parlano per lui: 93 presenze con la casacca bianconera in tutte le competizioni, decorate con la bellezza di 27 realizzazioni, molte delle quali pesantissime. L’ultima, ad esempio, ha consentito a Madama di conquistare, per l’undicesima volta nella sua storia, la Coppa Italia.

Prelevato per soli 20 milioni dal Real Madrid, pesa però la maledetta clausola di recompra, secondo la quale lo stesso club spagnolo può riacquistare Morata dalla Vecchia Signora alla “modica” cifra di 30 milioni: modica, sì, se consideriamo che ci sono club che presumibilmente sono disposti a spendere anche 50 o 60 milioni per averlo, soprattutto alla luce del fatto che l’attaccante sta disputando un buon Europeo (al momento è anche capocannoniere insieme al francese Payet), e che quindi il Real potrebbe registrare una forte plusvalenza.

La Juve pare sempre più lontana dal futuro di Morata insomma, anche se i dirigenti bianconeri faranno tutto il possibile per annullare la recompra: difficile, d’altronde, trovare un altro attaccante classe ’92 così talentuoso ma già con così tanta esperienza. Il Chelsea ed altri club inglesi sono però alle porte.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi