I risultati della trentacinquesima giornata di Serie A

Serie A




Si è da poco conclusa anche la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A, un crocevia a dir poco fondamentale per diverse situazioni di classifica. Sotto i riflettori, inevitabilmente, il discorso Scudetto, con la sfida a distanza tra Juventus e Napoli che, dopo lo scontro diretto vinto dai partenopei nella scorsa settimana, si è arricchito di un nuovo, importante capitolo. Ma procediamo con ordine.

La trentacinquesima giornata del campionato di Serie A è cominciata con l’anticipo di Roma, con i giallorossi che, nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione occorsa a Juan Jesus, sono riusciti a piegare le resistenze del Chievo con un netto 4 – 1. Sugli scudi Edin Dzeko, autore di una grande doppietta, chiamato adesso all’impresa contro il Liverpool nella gara di ritorno delle semifinali di Champions League.

In serata, il big match del trentacinquesimo turno di Serie A: la Juventus, al termine di una partita a dir poco incredibile, e caratterizzata da numerosi stravolgimenti di fronte, ha conquistato il San Siro al fotofinish, sconfiggendo l’ Inter per 2 – 3. Numerose le polemiche per via di alcuni episodi arbitrali, su tutti l’espulsione del nerazzurro Vecino per un fallo su Mandzukic.

Nel lunch match di domenica, gran colpo del Crotone in ottica salvezza: 4 – 1 al Sassuolo, calabresi vicinissimi al traguardo della permanenza in Serie A. Chi, invece, è con un piede e mezzo in Serie B, è l’Hellas Verona: lo Spal vince lo scontro diretto per 1 – 3, e condanna i clivensi ad una retrocessione quasi certa. Gli fanno compagnia i cugini del Chievo, attualmente terzultimi dopo il Ko contro la Roma.

Il Milan rilancia la propria corsa, battendo il Bologna per 1 – 2 non senza difficoltà. Vince, però, anche l’Atalanta, che in classifica rimane avanti rispetto ai rossoneri: 3 – 1 su un Genoa oramai salvo. Rotondo 4 – 1 della Sampdoria su un Cagliari piuttosto inguaiato, e che vede concretizzarsi lo spettro della retrocessione. Cuore Benevento: in dieci uomini per gran parte del match, costringe l’Udinese sul 3 – 3.

Clamoroso il primo posticipo del turno: la Fiorentina sgretola il Napoli per 3 – 0, con una incredibile tripletta del giovane Simeone, e, probabilmente, affossa le residue speranze azzurre circa la corsa Scudetto. Infine, la Lazio batte il Torino per 0 – 1: una vittoria fondamentale per la volata Champions League, con le due capitoline adesso lanciatissime.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi