I risultati della quarta giornata del campionato di Serie A

Serie A




Si è dunque conclusa anche la quarta giornata del campionato di Serie A, particolarmente interessante in quanto, ancora una volta, ha segnato una netta divisione tre le squadre che, al termine della stagione, si contenderanno le prime posizioni, e quelle che invece tenteranno di non retrocedere. E così, dopo queste prime quattro gare, in testa rimane un terzetto a punteggio pieno: quello composto da Juventus, Napoli e Inter.

L’Inter, dopo il crollo degli ultimi anni, pare essere davvero tornata competitiva in Serie A, grazie alla cura Spalletti. Con un Perisic sempre più decisivo, e un Handanovic in splendida forma, i neroazzurri hanno affondato il Crotone per 2 – 0 nel primo anticipo del sabato. È stata poi la volta della Fiorentina, che battendo il Bologna per 2 – 1 colleziona la seconda vittoria consecutiva, e della Roma, che ha sgretolato un Verona in crisi profondissima per 3 – 0.

Nel lunch match della domenica, un mostruoso Dybala, autore della seconda tripletta stagionale (peraltro la seconda consecutiva in trasferta), ha trascinato la Juventus al successo su un modesto Sassuolo, con un ottimo 3 – 1. Il Milan, con la croce e delizia del VAR, e con una doppietta di Kalinic, supera l’Udinese per 2 – 1. Ma è soprattutto il Napoli a essere strabiliante, con un clamoroso 6 – 0 rifilato al Benevento e con una incredibile tripletta del solito Mertens.

Pirotecnico pareggio tra Torino e Sampdoria: un 2 – 2 spettacolare, con le marcature, peraltro, di Belotti e Quagliarella. Nulla da fare per lo SPAL, a fondo anche con il Cagliari: gli ospiti vincono per 2 – 0. Nel primo posticipo domenicale della quarta giornata di Serie A, quello delle ore 18:00, l’Atalanta si salva per il rotto della cuffia, con un rigore realizzato da Gomez: finisce 1 – 1 con il Chievo. Infine, incredibile vittoria della Lazio sul campo del Genoa: uno spettacolare 2 – 3 in favore dei biancocelesti, con le doppiette del solito Immobile e del sedicenne Pellegri per i rossoblu.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi