I risultati della trentaduesima giornata di Serie A

Serie A




Si è quasi conclusa pochi minuti fa la trentaduesima giornata del campionato di Serie A, al cui definitivo compimento manca solamente l’ultimo posticipo che verrà disputato lunedì sera tra Empoli ed Atalanta. Un turno rivelatosi, per l’occasione, ben più interessante di quanto dicessero inizialmente i pronostici, ma che in qualche modo ci ha già fornito il primo verdetto del torneo.

Il risultato più impronosticabile è stato certamente la sconfitta subita dalla Juventus sul campo della Spal: alla Vecchia Signora bastava un pareggio per conquistare aritmeticamente l’ottavo Scudetto consecutivo, ma gli uomini di Allegri, rimaneggiati ed evidentemente con la testa già alla sfida di ritorno dei quarti di finale di Champions League, sono stati battuti in rimonta per 2 – 1. Festa rimandata, dunque, per i bianconeri.

La Roma ha poi vinto una sfida sofferta contro l’Udinese per 1 – 0: di Edin Dzeko il gol decisivo, che incredibilmente consente ai giallorossi di rimettersi in carreggiata per la volata Champions. Milan di rigore sulla Lazio: Kessié stende i biancocelesti, quasi fuori dalla corsa per la qualificazione alla massima competizione Europea.

Serie A che prosegue poi con il lunch match di domenica: 1 – 1 tra Torino e Cagliari. Pomeriggio ben poco emozionante, invece: la Sampdoria si aggiudica il derby della lanterna contro il Genoa per 2 – 0, con l’ennesimo sigillo stagionale di Quagliarella, sempre più capocannoniere in solitaria. Finiscono a reti inviolate, invece, le sfide tra Fiorentina e Bologna e tra Sassuolo e Parma: entrambe 0 – 0.

Nel primo posticipo della trentaduesima di Serie A, nessun problema per il Napoli, che con un netto 1 – 3 condanna il Chievo Verona alla retrocessione matematica nella cadetteria, posticipando al contempo la festa Scudetto della Juventus. Soffre l’ Inter, che però alla fine stronca le ambizioni del Frosinone per 1 – 3, consolidando il terzo piazzamento che varrebbe la qualificazione alla prossima Champions.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi