I risultati della ventiduesima giornata di Serie A

Serie A




Si è oramai quasi conclusa anche la ventiduesima giornata del campionato di Serie A, al cui totale compimento mancano ancora solamente i due posticipi del lunedì. È stato un turno particolarmente interessante, e che, tra le altre cose, ha visto anche quello che presumibilmente è stato l’ultimo atto di una bandiera del calibro di Marek Hamsik: il capitano del Napoli, infatti, è oramai prossimo all’approdo in Cina, presso la ricca corte del Dalian.

Una giornata, la ventiduesima di Serie A, che si è aperta con i consueti tre anticipi del sabato. Nel primo di essi, divertente 2 – 2 tra Empoli e Chievo Verona. Sciuponi i clivensi, capaci di farsi rimontare un doppio vantaggio e, dunque, di gettare al vento una vittoria che sarebbe stata importantissima in virtù della volata salvezza. Nel pomeriggio, invece, grande prestazione del Napoli contro la Sampdoria, che vendica il 3 – 0 subito nel girone di andata rifilando ai doriani lo stesso risultato. Come detto poc’anzi, è stata l’ultima gara di Hamsik con la casacca azzurra, prima della cessione in Cina. In serata, grande spreco della Juventus, che fra le mura amiche dello Stadium subisce il recupero del Parma: finisce 3 – 3, con doppiette per Gervinho e Cristiano Ronaldo. Il vantaggio dei bianconeri nei confronti dei partenopei scende a 9 lunghezze.

Nel lunch match della domenica di Serie A, scialbo 0 – 0 tra SPAL e Torino, in una sfida caratterizzata da numerosi falli e cartellini. Nel primo pomeriggio, due pareggi con risultato analogo: finisce 1 – 1 tra Udinese e Fiorentina, e, allo stesso modo, Genoa e Sassuolo si fermano sull’1 – 1. Nel preserale, clamoroso KO dell’ Inter: i nerazzurri, in crisi da tempo, vengono sconfitti in casa dal Bologna, uno dei fanalini di coda del torneo. Luciano Spalletti è sulla graticola come non mai. Infine, nel big match tra Roma e Milan, prevale l’equilibrio: finisce 1 – 1, con le ennesime zampate di Zaniolo e Piatek, le due rivelazioni del campionato.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi