Russia 2018, le probabili formazioni di Italia – Svezia

Italia




Tra poche ore, finalmente, avrà inizio, per quanto concerne gli spareggi mondiali, la sfida di ritorno tra Italia e Svezia, in quel di Milano. Allo Stadio Giuseppe Meazza di San Siro, la Scala del Calcio, gli Azzurri dovranno a tutti i costi ribaltare la sconfitta subita nel match di andata, andando a vincere con almeno due gol di scarto, per staccare il pass per Russia 2018. Diversamente, per la prima volta dal 1958, i nostri salterebbero un appuntamento mondiale: il che, inevitabilmente, equivarrebbe ad una disfatta sportiva di proporzioni elefantiache.

Ecco perché, finito oramai sulla graticola, il commissario tecnico Giampiero Ventura, rimasto praticamente solo contro un’intera nazione che desidera la sua testa, sembra intenzionato ad affrontare l’incontro dando vita all’ennesimo stravolgimento tattico. L’ultima scommessa dell’ex allenatore del Torino, che spera di prolungare la propria avventura azzurra per prendere parte ai campionati mondiali che si terranno in terra russa nel prossimo anno. Ma allora, come scenderanno in campo, per l’occasione, gli Azzurri?

A quanto sembra, l’ Italia cambierà nuovamente vestito, indossando un 3-4-3 decisamente offensivo. Rispetto alla sconfitta patita a Stoccolma, inoltre, diversi elementi vengono fatti fuori: anzitutto Verratti, che pagherà una giornata di squalifica. Probabile anche l’assenza di De Rossi, uscito con le ossa rotte nel match di andata, oltre a Belotti, totalmente fuori condizione. E allora, se la BBC dovesse essere confermata, sugli esterni di centrocampo si porrebbero Zappacosta e Darmian, mentre sulla mediana le chiavi potrebbero essere affidate a Jorginho e a Gagliardini. In alternativa, fiducia a Parolo. In avanti, tridente composto dalle ali Candreva e Insigne (quest’ultimo schierato quasi a furor di popolo), oltre a Immobile.

In alternativa, Ventura potrebbe decidere di puntare sul 4-2-4, palesando l’evidente desiderio di attaccare sin dall’inizio. In difesa, così, l’esclusione più probabile sarebbe quella di Barzagli, in un quartetto formato da Zappacosta, Bonucci, Chiellini e Damirna. Sulla mediana, l’ Italia schiererebbe due fra i tre già citati poc’anzi, ossia Jorginho, Gagliardini o Parolo. Poi Candreva e Insigne sugli esterni, e tandem offensivo con Eder e Immobile.

In ultima battuta, nelle ultime ore nuove indiscrezioni parlano di una conferma del 3-5-2, ma non degli interpreti: a sorpresa dentro Gabbiadini e Florenzi, rispettivamente in attacco e a centrocampo, mentre Insigne sarebbe ancora una volta fatto fuori.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi