Serie A, a chi il secondo posto?




Ultimo atto del campionato di Serie A. Finalmente, presto verremo a conoscenza degli ultimi verdetti del più importante torneo calcistico italiano: se, infatti, nelle scorse settimane abbiamo già visto la Juventus conquistare il titolo, mentre dal lato apposto il Verona ed il Frosinone sono piombati nell’inferno della Serie B, resta ancora da capire chi sarà la terza squadra a retrocedere, e soprattutto chi riuscirà a conquistare la seconda piazza.

Certamente, il Napoli e la Roma possono essere considerate come le grandi deluse della stagione: i partenopei, infatti, hanno visto sfumare un sogno, quello dello Scudetto, accarezzato a lungo fino allo scontro diretto contro la Juventus, quando la Vecchia Signora, grazie ad un gol di Zaza, spazzò via le velleità dei campani riappropriandosi del primo posto in classifica. I capitolini, invece, dopo una buona partenza, sono presto crollati come un castello di carte, e soltanto l’esonero di Garcia con il conseguente ritorno di Spalletti in panchina ha evitato un tracollo totale, permettendo alla Roma di risollevarsi fino a riuscire a lottare per la seconda posizione.

Campionato Serie A 2015-2016Seconda posizione che, come sappiamo bene, garantirebbe la possibilità di disputare la prossima Champions League direttamente a partire dalla fase a gironi, mentre la terza classificata sarebbe costretta a prendere parte ai preliminari. E, pertanto, ad iniziare prima la preparazione, rischiando anche di rinunciare al prestigio (ed ai soldi) della massima competizione europea, qualora venisse eliminata ai preliminari.

Chi, dunque, tra Napoli e Roma, riuscirà a conquistare il tanto ambito secondo posto della Serie A? Al momento, le due squadre sono separate da appena due punti, e tutti i pronostici sono favorevoli ai partenopei, che oltre ad avere due punti di vantaggio, avranno una partita semplice, in casa, contro il già retrocesso Frosinone. La Roma, viceversa, sarà impegnata nella complicata trasferta di San Siro contro un Milan che sta esprimendo la volontà di rilanciarsi, dopo il claudicante avvio di Brocchi sulla panchina rossonera.




Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi