Ahia Vanessa Ferrari, il tendine fa crack: carriera a rischio?

Vanessa Ferrari infortunio




Se, certamente, nella vita di un atleta, qualunque sia la sua disciplina, aspetti come il talento o l’allenamento sono fondamentali, parecchio importante è anche il cosiddetto fattore C. La fortuna, o la buona sorte, se vogliamo: un’entità astratta con la quale, verrebbe da pensare, la nostra Vanessa Ferrari è nettamente in credito. La ginnasta italiana classe ’90, da molti considerata come la migliore di sempre relativamente ai colori azzurri, durante la finale dei campionati mondiali individuali di Montreal ha riportato un gravissimo infortunio.

Vanessa Ferrari, infatti, mentre tentava di eseguire un flick tempo durante la sua prestazione finale, esercizio peraltro di notevole difficoltà, ha subito la rottura del tendine d’Achille, cadendo fragorosamente a terra. Spezzata dal pianto, si è subito avuta l’impressione che l’infortunio fosse estremamente serio, ed effettivamente solo ulteriori esami potranno stabilire quali saranno i tempi di recupero, e se sarà plausibile un ritorno all’attività agonistica ad alti livelli.

Quel che è certo è che, come accennavamo poc’anzi, Vanessa Ferrari è certamente in credito con la fortuna: indiscutibile campionessa della ginnastica a livello italiano, si è fatta segnalare anche a livello mondiale come una fra le atlete migliori di questa disciplina. Non a caso il 19 ottobre del 2006, a soli 16 anni, durante i campionati mondiali di Aarthaus, conquistò una clamorosa medaglia d’oro nel concorso generale individuale, per la prima volta nella storia della ginnastica italiana.

Più volte considerata tra le potenziali vincitrici anche nelle varie sfide olimpiche, Vanessa Ferrari non è tuttavia mai riuscita a replicare quella gioia mondiale: particolare rammarico proprio negli ultimi giochi olimpici, quelli tenutisi durante lo scorso anno a Rio de Janeiro, quando, per un nonnulla, rimase fuori dal podio vedendo sfumare il sogno di una medaglia di bronzo.

Adesso, l’ennesimo dramma sportivo proprio in una sfida che pareva essere alla portata di Vanessa Ferrari, per riconquistare quello che sarebbe stato un incredibile oro mondiale. Da parte nostra, naturalmente, un grosso augurio di pronta guarigione, nella speranza che possa presto tornare ad emozionarci con il suo talento.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi