Bargnani trascina il Baskonia verso il primo successo in Eurolega




Decisiva la prova di Bargnani per il successo del Baskonia contro l’Anadoulou Efes, in un match risoltosi nei secondi finali.

Andrea Bargnani è tornato davvero ad essere il mago del basket italiano. Dopo lo splendido esordio in Liga Acb, l’ex cestista dei Toronto Raptors ha conquistato il cuore dei tifosi del Baskonia trascinando la propria squadra verso il successo nel testa a testa mozzafiato contro i turchi dell’Anadoulou Efes (battuti per 85-84).

Bargnani ha messo a referto 26 punti in 25 minuti di gioco, con un eloquente 8/11 dal pitturato e 2/3 dall’arco. Il tutto condito anche da 4 rimbalzi che hanno impreziosito una serata magica per lui e per il Baskonia, che debutta in Eurolega nel migliore dei modi, in un match che ha rischiato, a tratti, di sfuggirgli di mano.

La prova del Mago è stata anche ostacolata dai 4 falli commessi che ne hanno condizionato l’impiego, altrimenti il bottino di punti avrebbe potuto essere ancora più nutrito. Il cestista romano è tornato a calcare i parquet dell’Eurolega dopo ben 10 anni dall’ultima apparizione. La prima parte di gara è stata sicuramente appannaggio degli ospiti, sospinti dalla sapiente regia di Heurtel, anche se il 10-2 iniziale dei baschi aveva ingannato i tifosi locali che la vittoria sarebbe stata meno sofferta.

Derrick Brown (autore di 16 punti) e Bryan Duston (11 punti e 4 rimbalzi) hanno sospinto i turchi fino al più cinque con il quale è iniziato l’ultimo quarto. Bargnani e compagni hanno piazzato un parziale da brivido in apertura di ultima frazione, limitando il potenziale offensivo turco con una difesa arcigna e trovano ottime soluzioni in attacco.

I baschi sono riusciti a mettere decisamente la testa avanti nei minuti finali ma hanno dovuto subire il ritorno dell’Anadoulou Efes capace di riportarsi sotto sull’84-84 a 20” dallo scadere. A una manciata di secondi dalla fine è Shengelia a mettere dentro uno dei due tiri liberi che hanno determinato il successo dei padroni di casa.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi