Champions League Fiba: la Reyer Venezia va ko e ora rischia, Avellino torna al successo




Successo per la Sidigas Avellino contro l’Aris Salonicco, mentre la Reyer Venezia viene sconfitta malamente sul parquet del Bayereuth.

La Reyer Venezia subisce una brutta battuta d’arresto sul parquet del Bayeruth mentre Avellino supera in casa i greci dell’Aris Salonicco e rimane in corsa per l’accesso alla fase successiva. E’ questo il sunto di quanto accaduto nel mercoledì di coppe italiano. La squadra di coach De Raffaele si complica maledettamente la vita nel percorso che conduce verso la qualificazione e adesso sarà chiamata al successo contro gli spagnoli dell’Estudiantes, sperando anche in una combinazione favorevole di risultati per accedere alla fase successiva. Il lagunari reggono fino a metà quarto (15-15), poi è Linhart a salire in cattedra aprendo il break dei tedeschi che si portano sul 37-28. Tonut e Haynes suonano la carica per la Reyer Venezia che rintuzza man mano il distacco fino al 51-49 con il quale si va al riposo lungo. In avvio di ripresa la gara viaggia a strappi. De Raffaele deve rinunciare a Watt e Bramos gravati troppo presto di 4 falli. Il terzo quarto si conclude sul 69-63, un distacco che i lagunari non riescono ad arginare nella frazione decisiva. Robinson e Linhart non perdonano mentre il solo Peric, che conclude in doppia cifra, non basta ad evitare la sconfitta per 89-81 che adesso complica la vita ai veneziani in ottica qualificazione.

Dopo 4 ko consecutivi, torna al successo la Sidigas Avellino che sconfigge in casa i greci dell’Aris Salonicco con il punteggio di 79-66. Gli irpini faticano solo nella prima frazione, chiusasi sul 21-25 per gli ospiti per poi prendere in mano le redini del match senza più mollarli. Con ben cinque giocatori in doppia cifra, i padroni di casa si impongono grazie anche ad una difesa arcigna che ha concesso davvero poco negli ultimi tre quarti (solo 41 punti) ad un attacco greco, per la verità assai impreciso dove si salva il solo Maras. Adesso, la squadra di Sacripanti, dovrà attendere mercoledì prossimo i verdetti definitivi in ottica qualificazione. Gli irpini dovranno vincere a Bonn e sperare nella sconfitta di Zielona Gora a Nymburk. La qualificazione alla Fiba Europe Cup è comunque ormai garantita, nell’eventualità che le cose non dovessero andare per il verso giusto.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi