Champions League, notte da incubo per le i italiane: sconfitte Sassari, Venezia e Avellino




Brutta serata per Sassari, Venezia ed Avellino che escono sconfitte dai rispettivi match di Champions League. Ora la vita si complica per gli irpini.

Tripla batosta in Champions League per Dinamo Sassari, Reyer Venezia e Sidigas Avellino costrette a capitolare di fronte alle rispettive avversarie. I tedeschi dell’Oldenburg hanno sconfitto la Dinamo Sassari con il punteggio di 90-72, interrompendo una striscia di 7 successi consecutivi. Gli uomini di Pasquini si difendono bene solo nella prima frazione, per poi venire travolti dalla precisione chirurgica al tiro della formazione tedesca. I sardi pagano anche la serata decisamente grigia di Bamforth e una scarsa intensità difensiva che ha sbarrato la strada al successo dei padroni di casa. Male Sassari nel secondo quarto, chiuso sul 47-33. Poi il vantaggio tedesco si è dilatato nella ripresa, con i sardi incapaci di abbozzare una reazione degna di nota.

Oldenburg:Paulding 25, DeZeeuw Schwethelm 12
Sassari:Pierre 16, Polonara 13

Perde malamente anche la Reyer Venezia sconfitta pesantemente per 84-64 dai greci dell’Aek Atene. Molto bene Mike Green (autore di 19 punti e 10 rimbalzi) per i padroni di casa cosi come esaltante è stata la prova di Mavroeidis (19 punti, 10 rimbalzi). Tra i lagunari si salva il solo Mitchell Watt in doppia doppia (13 punti, 14 rimbalzi). La vera spallata i greci l’hanno data agli uomini di De Raffaele nel terzo quarto, dopo aver condotto le danze dal primo minuto.

Aek: M.Green 19, Mavroeidis 19, Sakota 10.
Venezia:Watt 13, Peric 12, Johnson 12, Haynes 10

Sono stati necessari due overtime per assegnare il successo ai francesi del Nanterre che si sono imposti alla fine per 106-102 sulla Sidigas Avellino al PalaDelMauro. Una sconfitta inattesa che complica, e non poco, il cammino della squadra di Sacripanti in Champions League. Gli irpini, ancora orfani di Wells, conducono le danze fino al terzo quarto (59-53) per poi farsi raggiungere nel finale dei tempi supplementari dagli indomiti transalpini, trascinati da un superbo Shuler autore di 23 punti. Nei due extratime, prosegue il testa a testa con Rich che fallisce, nel secondo overtime, la tripla del sorpasso, consegnando il successo nella mani dei francesi. Non bastano ai padroni di casa i 28 punti di Fesenko.

Avellino:Fesenko 28, Rich 22, Filloy 14.
Nanterre:Shuler 23, Shaffartzik 19, Petteway 17.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi