Dinamo Sassari: si va verso la partecipazione ai preliminari Champions




La Fiba delibererà mercoledi la lista delle partecipanti alla Champions League, la Dinamo Sassari verso la partecipazione ai preliminari

Farà felici i tifosi della Dinamo Sassari l’indiscrezione diffusa dal portale Sportando secondo la quale la squadra sarda potrebbe prendere parte alla Champions League organizzata dalla Fiba partendo dalla fase preliminare. Il team di Sardara, anche dietro le forti pressioni giunte da parte della federazione, avrebbe rinunciato alla licenza triennale in Eurocup e prenderà parte alla nuova competizione organizzata dalla Fiba a meno di clamorosi dietrofront.

La conferma ufficiale si avrà solo domani, quando si riunirà il board della Fiba per deliberare le partecipanti alla prossima Champions League, in questa fase convulsa caratterizzata dai contrasti tra Fiba ed Eurolega e dal braccio di ferro tra le due federazioni che ha disorientato i club nazionali.

Inizialmente la Dinamo Sassari avrebbe espresso la propria intenzione di prendere parte all’Eurocup organizzata dall’Eurolega contravvenendo ai diktat della federazione italiana, che ha ammonito i propri club a seguire le iniziative della Fiba pena l’esclusione dal campionato italiano. L’Eurolega, inizialmente, aveva inserito 4 italiane fra le iscritte alla propria competizione (Sassari, Reggio Emilia, Trento e Cantù) ma la Fip ha imposto ai propri club l’obbligo di firmare all’atto dell’iscrizione al campionato la clausola di rinuncia a competizioni internazionali non organizzate dalla Fiba pena la non iscrizione al campionato.

Lo scontro giudiziario tra Fiba ed Eurolega

Inizialmente Eurocup ed Eurolega avevano denunciato la Fiba al tribunale di Monaco di Baviera in merito agli atti intimidatori della stessa nei confronti delle federazioni e dei club. La giustizia aveva dato ragione ai denuncianti intimando alla Fiba di non proseguire nel comportamento intimidatorio.

Una seconda sentenza, però, aveva dato ragione alla Fiba revocando l’ingiunzione alla Fiba, un provvedimento contro il quale l’Eurolega ha deciso di non ricorrere, di fatto deponendo le armi. Resta in piedi la procedura aperta presso la Corte di Giustizia Europea che dovrebbe dirimere una volta per tutte la controversia e che potrebbe ribaltare la contesa.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi