Eurolega a 18 squadre ? Bartomeu insiste, ma resta il nodo dei calendari

previsioni basket a1




Ecco la proposta di Bartomeu che vorrebbe allargare a 18 squadre le prossime edizioni di Eurolega, favorite le francesi.

L‘Eurolega non conosce soste e anche in prossimità del Capodanno vedrà in campo i propri protagonisti nella quindicesima giornata che di fatto chiuderà il girone di andata. L’Olimpia Milano attende in casa al Forum la Stella Rossa Belgrado, in un match che varrà poco o nulla poiché le Scarpette Rosse sembrano ormai fuori dai giochi dopo la sconfitta di Malaga.

Proseguono anche le speculazioni in merito al possibile allargamento a 18 squadre della prossima edizione di Eurolega come ha avuto modo di ribadire in più occasioni Jordi Bartomeu. L’allargamento a 18 squadre della massima competizione continentale di pallacanestro, servirà anche per consentire alla Francia di poter schierare almeno una rappresentante. Lione o Villeurbanne potrebbero essere le due candidate autorevoli per fare il proprio ingresso nel cerchio magico dell’Eurolega. Anche il Bayern Monaco, potrebbe entrarci di diritto dal 2018-19 vincendo l’attuale edizione dell’Eurocup, dove è tra le grandi favorite. Molto più difficile che possa provenire dalla serie A1 la futura candidata all’accesso in Eurolega. La Virtus Bologna in passato ha espresso interesse, ma ci vorranno ancora diversi anni, forse tutto è rimandato a quando la competizione si allargherà a 20 squadre.

Non è escluso che si possa andare avanti con 16 squadre ancora per un paio di edizioni, anche per il problema dell’armonizzazione dei calendari, oggetto di contesa con Fiba. Un’Eurolega con 34 partite ridurrebbe ulteriormente gli spazi per le Nazionali, dando vita a nuove e sanguinose battaglie con le federazioni.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi