Eurolega: il Darussafaka corsaro a Kaunas, vittorie per Efes e Baskonia




Impresa del Darussafaka che espugna il parquet dello Zalgiris, mentre il Baskonia fa la voce grossa a Belgrado centrando il terzo successo.

Il Darussafaka continua a stupire in Eurolega centrando il successo esterno anche sul parquet di Kaunas contro i lituani dello Zalgiris, in una contesa appassionante risolta solo nei secondi finali. Dopo avere perso precedentemente il derby di Istanbul, il Darussafaka allenato da David Blatt (l’ex coach dei Cavaliers) si è imposto con il punteggio di 83-80 centrando il terzo successo stagionale in Eurolega e scavalcando in classifica anche l’Olimpia Milano.

darussafakaPartono bene i lituani che impongono il loro ritmo nelle fasi iniziali andando al riposo lungo in vantaggio di 9 punti (35-26). Nella ripresa è sceso in campo un altro Daroussafaka sospinto da Wilbekins s Bertans. La squadra di Blatt diventa un rullo compressore ed inanella ben 35 punti nel terzo quarto, chiudendo la frazione in vantaggio di 5 (61-56).

Nell’ultimo quarto il quintetto allenato da coach Jasikievicius prova a rimettere in discussioni le sorti del match ribattendo colpo su colpo agli avversari. Wanamacker e Moermann non danno scampo agli avversari, rintuzzando le velleità dello Zalgiris e mantenendo tre punti di vantaggio al suono della sirena.

L’Efes prevale sul Panathaikos, il Baskonia espugna Belgrado

Si risolve all’overtime la sfida tra Anadolou Efes e Panathinaikos, che hanno dato vita ad una battaglia cestistica quasi epica. Partono meglio i greci che chiudono il primo tempo avanti di 7 punti (42-35), ma che non riescono a contrastare efficacemente il ritorno degli avversari nel secondo tempo. Heurtel e Dunston sotto le plance alzano il ritmo e catturano rimbalzi in sequenza favorendo la rimonta dei padroni di casa.

Il terzo periodo si chiude in parita (53-53) cosi come l’ultimo quarto che recita 70 pari al suono della sirena. Nel supplementare sono gli ospiti a tirare meglio da due, ma a portare a casa i due punti è l’Efes Anadoulou anche grazie alla maggior precisione nei lotteria dei tiri liberi.

A Belgrado, vittoria corsara del Baskonia (privo di Bargnani) che espugna il parquet della Stella Rossa, grazie ad una prestazione sontuosa di Larkin e Beaubois, i due play che hanno messo a referto 16 punti a testa. I baschi partono in quarta ad inizio gara, conseguendo un bottino di punti di vantaggio che sapranno difendere fino a fine gara. Con questo successo gli spagnoli centrano la terza vittoria nel torneo.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi