Eurolega, ecco le avversarie da battere per l’Olimpia Milano: si comincia il 12 ottobre




Ecco un quadro delle formazioni che si contenderanno il titolo in Eurolega che partirà il 12 ottobre con la sfida di Madrid.

L’Eurolega riaprirà i battenti il 12 ottobre, con la sfida tra il Real Madrid e l’Olimpiakos. Sarà una edizione che si preannuncia particolarmente equilibrata con almeno sette squadre che hanno le carte in regola per contendersi il titolo continentale. Fra queste l’outsider di lusso è certamente l’Olimpia Milano, pronta a tornare ai vertici del basket europeo dopo anni di vacche magre. Il sontuoso mercato ha rafforzato il roster numericamente e qualitativamente. La squadra di Repesa è attesa il 13 ottobre a Milano sfidando il Maccabi Tel Aviv in una classica del basket continentale che in passato è valsa la finale del titolo.

Ecco le squadre che hanno le carte in regola per conquistare l’Eurolega.

eurolegaIl Barcellona, dopo le delusioni della passata stagione, si è rifatta il look dando il benvenuto a Tyrese Rice (mvp nel 2014) e Petteri Koponen. Insieme a Samuels, Satoransky e Abrines proveranno a riportare i blaugrana in finale. Il coach è nuovo di zecca. Si tratta di Bartzokas che ha sostituito Pasqual.

Non si può certo non menzionare il Real Madrid, che si è mosso bene sul mercato. Randolph, Draper e Hunter sono il fiore all’occhiello delle merengues che si affiancheranno ai mostri sacri, Reyes, Llull e Nocioni.

Il Fenerbache sarà tra le squadre da battere ancora una volta. L’addio di Hickman che ha sposato il progetto dell’Olimpia Milano, è stato ben assorbito dall’arrivo di Nunnally da Avellino mentre Datome, Bogdanovic e Dixon sono rimasti per tentare nuovamente la scalata all’Eurolega che l’anno scorso di fermò alla finalissima.

Il Laboral Kutxa Vitoria vorrà ripetere la scorsa stagione quando conquistò la Final Four. Il fiore all’occhiello del mercato è senza dubbio Andrea Bargnani. Partito Bouroussis (tornato in Grecia) sarà il ‘Mago’ a farne le veci. Destano curiosità i nuovi arrivati Shengelia (che ha fatto bene in Nba) e Beaubois al quale saranno affidate le chiavi del gioco.

Il Maccabi Tel Aviv è sempre una compagine temibile nonostante le partenze di Mbakwe, Hendrix e Rochestie. Sono rimasti i senatori Pnini, Smith e Ohayon e sono arrivati due americani di grande spessore come Goudelock e Weems.

Non si possono non citare le due squadre greche, Olimpiakos e Panathinaikos, sempre tra le favorite ai nastri di partenza. Nell’Olimpiakos è rimasto Spanoulis come faro mentre Hackett è atteso alla stagione del rilancio. Nel ‘Pana’ è tornato Boroussis, che sostituirà Raduljica, mentre l’addio di Diamantidis (che ha appeso le scarpe al chiodo) difficilmente sarà rimpiazzabile nel cuore dei tifosi locali.

Non può di certo mancare tra le favorite per il successo finale il Cska Mosca, campione uscente. Il duo composto da Teodosic e De Colo è rimasto per ripetere la cavalcata della scorsa stagione. Augustine e Antonov sono i nuovi acquisti del team campione d’Europa che renderanno ancora più corpose le scelte del coach Itoudis. Sono rimasti anche Hines e Kryhapa per dare maggiore solidità ad una squadra con poche pecche e costruita per stupire ancora.

La voglia di rivalsa delle scarpette rosse

E infine l’ultimo posto lo riserviamo all‘Olimpia Milano che terrà alta la bandiera del basket italiano. Questa sarà la stagione della svolta per la squadra di Proli. Ora o mai più. Sono stati fatti gli sforzi necessari per dotare il roster di Repesa della necessaria esperienza a livello internazione per tornare nelle final four. C’è Radulijca che farà valere la propria stazza sotto le plance, sono arrivati Dragic e Hickman e i giovani Pascolo e Abass. Confermati Sanders, Mc Van e Gentile. Insomma per coach Repesa non sarà ardua la gestione dei minutaggi per riuscire a primeggiare in Italia e fare la voce grossa anche in Eurolega.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi