Eurolega: il Real Madrid affonda Spanoulis e compagni grazie ad un superbo Llull




Il Real Madrid si impone per 83-65, grazie ad una seconda parte di gara giocata in modo impeccabile contro un Olimpiakos troppo fragile difensivamente.

Il match tra Real Madrid e Olimpiakos ha alzato il sipario sulla nuova stagione di Eurolega che si preannuncia esaltante ed equilibrata come non mai. Il successo, secondo il pronostico, è andato alle merengues che alla fine si sono imposti con il largo punteggio di 83-65.

Un divario che la dice lunga sulla differenza di valori in campo, anche se il Real Madrid è riuscito ad allungare solo nel secondo tempo dopo un avvio in sostanziale equilibrio. La gara inizia con una splendida tripla di Spanoulis, che insieme a Mantzaris, Papanikolaou, Printezis e Milutinov ha composto il quintetto di partenza dei greci, bravo a tenere testa alle merengues per i primi due quarti. Ma ad illuminare la scena, sul parquet madrileno, è stato il play Sergio Llull, mvp del match per distacco, autore di 22 punti. I blocchi di Ayon gli hanno consentito di mettere a referto già 15 punti solo nel primo quarto.

I greci mantengono alto il ritmo e il pressing asfissiante su Spanoulis non impaurisce il talento greco, che risponde inanellando alcuni canestri dall’arco. Il primo tempo va in archivio sul 42-40 per i padroni di casa, ma nel terzo quarto il Real Madrid innesta la quinta e per i greci la strada si fa in salita.

LlullL’episodio chiave che da il via allo show madrileno è il fallo tecnico subito da Doncic che si vede strappata con irruenza la palla dalle mani da Agravanis. Dopo i liberi, il Real si trova a +8 sul 61-53 e da quel momento le merengues non sbagliano più nulla. Lojeski, per i greci, prova a tenere testa all’onda spagnola con qualche canestro dall’arco, ma lo strapotere incontrastato di Randolph dal pitturato spinge sempre più in alto i padroni di casa.

La tripla di Llull allo scadere fissa il punteggio sull’83-65, punizione forse troppo severa per il quintetto di Sfairopoulos, che comunque dovrà lavorare molto sulle lacune difensive apparse troppo evidenti nei momenti più caldi del match.

Il tabellino di Real Madrid-Olimpiakos

Real Madrid: Carroll 10, Taylor 3, Hunter 4, Ayon 9, Llull 22, Fernandez 7, Nocioni n.e., Reyes 6, Randolph 7, Thompkins 2, Doncic 11, Draper 2

Olympiacos: Spanoulis 12, Printezis 11, Hackett 6, Mantzaris 3, Lojeski 14, Young 1, Birch 6, Milutinov 2, Papanikolaou 4, Papapetrou, Green, Agravanis 6




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi