Eurolega, troppo Real Madrid per l’Olimpia Milano: i Blancos passano al Forum




Successo netto per il Real Madrid che espugna il Forum grazie soprattutto ad una regia stratosferica di Campazzo.

L’Olimpia Milano deve ancora inchinarsi di fronte ad un Real Madrid stellare, nettamente superiore in ogni fondamentale e magistralmente guidato da un Campazzo stratosferico. E’ lui ad armare la mano degli infallibili Fernandez e Carroll, mentre Tavares e Randolph fanno il loro sotto le plance lasciando le briciole ai lunghi milanesi. All’Olimpia non basta una ottima prova di Jerrells al tiro.

In avvio, Campazzo scatena in transizione Taylor e Carroll per il 2-12 con il quale il Real Madrid fa subito capire che aria tira. Il blocco monolitico composto da Tavares e Randolph diventa un baluardo insormontabile per i tiratori dell’Olimpia Milano, Gudelock è l’unico a provare a scuotere i suoi portando il risultato sull’ 8-16. Cominciano ad affinare la mira anche Micov e Cinciarini e l’Olimpia accorcia fino al 13-18.

Poi è ancora Randolph, innescato dal solito Campazzo, a regalare il più 8 alla prima sirena, 17-25. In apertura di seconda frazione, Jerrells e Kuzminskas sparano due triple che entusiasmano il Forum, 25-28. Laso capisce che è meglio rotare dando spazio ad Ayon e Fernandez. Proprio quest’ultimo trova la tripla del 30-39. Il match va al riposo lungo sul 36-49 all’intervallo. E’ di marca milanese la ripresa dei padroni di casa che cercano di rientrare, il Real replica con i canestri da sotto di Tavares e Randolph, Campazzo regala tre metri di spazio a Taylor per il siluro del più 16, 40-56. Cinciarini, Kuzminkas e Micov, provano a tenere vivo il match, ma è ancora Campazzo, a ricacciare indietro le velleità di rimonta dei padroni di casa ( 60-78 al 34′). Nel finale, Jerrells porta sino i biancorossi sino al meno 9, Taylor mette la parola fine, griffando il 74-88 con il quale si chiude il match.

AX MILANO: Jerrells 18, Goudelock e Kuzminskas 11
REAL MADRID: Ayon 15, Campazzo 14 (11 assist), Carroll 12




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi