Palma d’Oro Coni a coach Messina: “Orgoglioso, ora vinciamo il preolimpico”




messina palma d'oro coniL’importantissimo successo contro la Croazia di ieri sera non è stata l’unica soddisfazione per Ettore Messina. Il coach azzurro ha infatti ottenuto la Palma d’Oro del Coni per i risultati sportivi conseguiti.

A consegnare il premio all’allenatore dell’Italbasket è stato il presidente Giovanni Malagò in persona, al termine della gara vinta contro i croati, che ha spalancato agli azzurri le porte della semifinale del torneo preolimpico di Torino.

Ad annunciare la consegna della Palma d’Oro è stato lo stesso Coni sul proprio profilo Twitter, mentre il presidente Malagò ha spiegato su Sky i motivi del premio. “E’ l’equivalente per un tecnico del Collare d’oro al merito sportivo e rappresenta la massima onorificenza del nostro mondo. Non era mai successo nel mondo della pallacanestro – ha detto Malagò – ma l’abbiamo data motu proprio per l’orgoglio di avere Ettore Messina, una carriera leggendaria per quanto fatto in Italia, in Europa, e ora in Nba e per il nostro Paese”.

Il coach azzurro, dal canto suo, ha affermato di sentirsi orgoglioso dell’onorificenza ricevuta. “L’hanno avuta pochi grandissimi tecnici, è stata una sorpresa del presidente Malagò che non posso che ringraziare – ha detto Messina – E’ strano che certi riconoscimenti arrivino a lavori in corso e non a risultati acquisiti, ma spero sia buon auspicio per completare al meglio questo preolimpico“.

Sì, perchè dopo la doppia vittoria contro Croazia e Tunisia l’Italia si avvicina sempre più a quel sogno chiamato Rio 2016. Prima però c’è da fare ancora due passi avanti. Oggi l’Italbasket conoscerà il suo avversario per la semifinale, che molto probabilmente sarà il Messico (o eventualmente la Grecia, ndr). Intanto, gli azzurri escono ‘più forti’ dopo la bella prova di ieri contro i pur temibili croati. Una prestazione che ha reso felice anche il Presidente della Federbasket, Gianni Petrucci: “La Croazia ci ha fatto soffrire, ma è veramente una bella Italia. Si è giustamente parlato della Nazionale di calcio, ma noi non siamo inferiori”.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi