Rio 2016, delirio Brasile: Spagna ancora ko (66-65). Argentina e Lituania a punteggio pieno




rio 2016 brasile spagnaLa seconda giornata del gruppo B del torneo maschile di basket alle Olimpiadi di Rio 2016 regala una grande sorpresa: i padroni di casa del Brasile riescono nell’impresa di battere la Spagna campione d’Europa.

I verdeoro, vittoriosi per 66-65, conquistano i primi due punti nel girone dopo la sconfitta all’esordio contro la Lituania. Gli iberici sono al secondo tonfo su due partite disputate: ora gli uomini di Scariolo sono costretti a vincere almeno due delle prossime tre sfide se vogliono sperare di approdare al turno successivo.

Gli atleti di Ruben Magnano conquistano il successo al fotofinish, trascinati dalle ottime prove di Huertas e Marquinhos (21 punti per entrambi). Sebbene la sfida si è mostrata sempre molto equilibrata, i padroni di casa sono sempre stati avanti nel punteggio, e un paio di volte hanno provato anche a “scappare” con dei break, annullati dagli spagnoli. Come all’inizio, quando il Brasile va subito sul +8 ma i campioni d’Europa recuperano quasi subito, nonostante l’assenza di Marc Gasol e le precarie condizioni fisiche di Pau.

All’intervallo il Brasile è avanti solo di 3 punti, ma nella ripresa Lima e Huertas lanciano i verdeoro. Gli spagnoli non mollano e sul finire compiono addirittura un insperato sorpasso con Lull. Ma nel momento clou accade l’imponderabile: Gasol sbaglia entrambi i tiri liberi a 23” dalla fine, dall’altra parte Marquinhos non fallisce il tap-in del successo. Spagna battuta, Arena Carioca in delirio.

Nelle altre due sfide, Lituania e Argentina sconfiggono Nigeria (89-80) e Croazia (90-82). I vicecampioni d’Europa non hanno vita facile contro i nigeriani, che danno parecchio filo da torcere ai lituani grazie anche alle belle performance di Diogu e Umeh. Ma Kalnietis non fa sconti, e la Lituania vola a 4 punti nel girone.

In testa, insieme ai lituani, anche l’Argentina, capace di regolare la Croazia che aveva battuto la Spagna all’esordio: probabilmente i croati hanno pagato lo sforzo della prima partita, soccombendo di fronte ai biancocelesti apparsi decisamente più brillanti.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi