A2, il derby è della Fortitudo: Virtus ko, primo posto a rischio




fortitudo virtus derby Riscatto Fortitudo, debacle Virtus. La Kontatto vendica la sconfitta patita nella gara di andata, quando dovette cedere di misura all’overtime (86-87), e ottiene un successo molto importante nella stracittadina bolognese numero 105. L’anticipo, valido per la 29esima giornata del campionato di Serie A2, ha visto imporsi i fortitudini 79-72: gli uomini di Boniciolli, con questa vittoria, rilanciano pienamente le loro ambizioni in chiave playoff, mentre la Virtus incassa un sconfitta che potrebbe costare caro.

Tradotto, le V nere potrebbero perdere definitivamente la leadership del torneo in questa regular season, dato che la De Longhi Treviso è impegnata in casa contro la GSA Udine: con una vittoria, i trevigiani si isserebbero a quota 42, due punti in più del team bolognese. Senza dimenticare la possibilità che Ravenna e Trieste aggancino la Virtus a quota 40: le trasferte odierne di Chieti e Jesi non appaiono missioni impossibili.

Ottima la prova dell’intero collettivo della Fortitudo: sono cinque gli uomini della Kontatto in doppia cifra, ovvero Knox, Legion, Ruzzier, il giovane Candi (che gioca con la saggezza di un veterano) e soprattutto Mancinelli, vero “man of the match”. La Segafredo ha provato a rispondere con Umeh (17 punti) e Rosselli (16) ma stavolta non è bastato.

Che fosse una gara difficile per le V nere lo si è intuito già nel primo quarto. Fortitudo subito arrembante e Virtus in grossa difficoltà: il PalaDozza si infiamma, il team di Boniciolli vola sul +13, ma prima dell’intervallo i virtussini recuperano terreno e vanno al riposo sotto di 8 lunghezze (45-37).

Nel terzo quarto la Segafredo mostra segni di vita sempre più concreti: i ragazzi allenati da Ramagli risalgono fino al -5, ma in apertura di ultimo quarto le triple di Mancinelli e Legion sembrano sigillare il match a favore della Fortitudo. Ma la Virtus ha ancora un sussulto, e trascinata da Umeh si riporta a 4 punti dalla Kontatto. E’ lo stesso giocatore di Houston ad avere la palla del -2, ma viene stoppato da uno strepitoso Mancinelli, che va poi a chiudere definitivamente i giochi, mandando in visibilio il pubblico del PalaDozza. Il derby è della Fortitudo.

 




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi