A2, semifinali playoff: Brescia riapre i giochi, Bologna vince e va sul 2-1




playoffAncora tante emozioni nelle semifinali playoff per la promozione in Serie A. Mentre la Fortitudo riesce ad assorbire la batosta di Treviso e ad aggiudicarsi gara 3, Scafati spreca l’occasione di chiudere i conti e viene sconfitta dalla Centrale del Latte Brescia, che tiene ancora aperta la serie (1-2).

I lombardi ringraziano la grande prova degli americani Hollis (29 punti) e Moss (18), mentre Bologna viene letteralmente trascinata dal PalaDozza gremito – anche Sara Errani sugli spalti – e da un Daniel finalmente all’altezza.

Brescia riapre la serie, come detto, anche se solo all’overtime. La prima parte di gara è tutta di Scafati: i campani a metà secondo quarto sono avanti di 10 (22-32). Un vantaggio che però si sbriciola in pochi minuti: Brescia rimonta e va all’intervallo sotto di 1 solo punto (35-36).

Nel terzo è ancora Scafati a tentare la fuga, complice i molti errori al tiro della Centrale del Latte. Gli uomini di Perdichizzi vanno sul +9 ma vengono nuovamente ripresi e nell’ultimo quarto subiscono il sorpasso: a 4′ dal termine è 63-61 per i padroni di casa, con Hollis assoluto protagonista. Controsorpasso Scafati (66-68), ma sarà l’ultimo: Brescia pareggia, supplementare e dominio del quintetto allenato da coach Diana (14-5). Finisce 83-74, lunedì sera gara 4 a Scafati.

Eravamo tutti interessati a capire quale sarebbe stata la reazione di Bologna dopo la ‘mazzata’ del PalaVerde in gara 2. Ebbene, la Fortitudo ha dimostrato di essere squadra solida, che reagisce anche dopo aver subito un passivo così pesante. Treviso viene battuta 81-71, ma il punteggio è fin troppo generoso per gli uomini di coach Pillastrini.

Ora Bologna è sul 2-1, e lunedì sera ha la grande occasione di battere nuovamente Treviso sul proprio parquet (dove ha vinto 16 partite su 17 quest’anno) e volare in finale.

Il PalaDozza è stracolmo (5470 spettatori) e la Fortitudo ripaga il suo pubblico, attaccando subito Treviso e portandosi sul +9 già al termine della prima frazione. Bologna domina, Treviso sparisce dal match: il secondo quarto è una sinfonia bolognese, con un Daniel a dir poco scatenato. All’intervallo è 52-33 per Bologna.

A inizio secondo tempo la Fortitudo va addirittura sul +22, ma successivamente accusa un calo che permette a Treviso di rientrare (break di 7-0). Ma i padroni di casa non si scompongono e riconquistano un vantaggio considerevole (64-45): un divario che Treviso non può più riequilibrare, anche perchè il quinto fallo mette fuori gioco sia Powell che Abbott. Lo scarto si riduce fino all’81-71 della sirena, ma ad esultare è Bologna, che va sul 2-1 e lunedì ha la grande chance di far calare il sipario sulla serie.

 

 




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi