Aquila Trento, buona prova contro il Bayern (72-81). Knox si presenta: “Fortitudo, che calore!”




aquila trento bayern monacoManca ancora la migliore intesa tra vecchi e nuovi – e ci mancherebbe – ma la prima uscita stagionale dell’Aquila Trento lancia diversi segnali positivi per il team di coach Buscaglia. Il Bayern Monaco si è dimostrata squadra superiore e più attrezzata tecnicamente, ma il punteggio di 71-82 dimostra che i trentini hanno retto bene nonostante, come detto, l’impossibilità di trovare l’amalgama e la migliore forma fisica dopo solo una settimana di preparazione.

Al PalaGarda sono subito i tedeschi a fare il ritmo e ad apparire più vivaci e brillanti. Il Bayern è trascinato nel primo quarto dagli 8 punti di Booker, mentre Craft non riesce ancora ad emergere. Tuttavia i teutonici vanno ben presto sul 10-2: dopo il timeout chiamato da Buscaglia, i trentini provano a reagire. La schiacciata di Moraschini vale il -5, ma la tripla di King ristabilisce le distanze. Alla fine del primo quarto Trento è sotto 20-14.

Anche nel secondo quarto il Bayern si fa preferire per qualità e quantità. I tedeschi aumentano il distacco anche grazie alle tante palle perse dell’Aquila Trento. La tripla di Flaccadori sul finale fissa il punteggio sul 30-43.

Nella ripresa, Trento prova ad avvicinarsi con Moraschini che riporta i suoi a -10, ma arriva subito la controrisposta Bayern: break di 9-0, il terzo quarto si chiude 67-49.

Negli ultimi 10 minuti si mette in mostra il giovane Lovisotto: 7 punti per lei, passivo ridimensionato (71-82). Trento è ancora in fase di rodaggio, ma va detto che l’avversario era di ottimo livello.

FORTITUDO, KNOX SI PRESENTA: “CHE CALORE QUESTI TIFOSI!”

“Il calore dei tifosi mi ha impressionato”. Si è presentato così il nuovo acquisto della Fortitudo, Justin Knox, 27 anni, in arrivo dalla “Sweet Home Alabama”.

“Prima di venire mi avevano raccontato dei fan della Fortitudo, avevo visto qualche video e mi ero fatto un’idea di dove sarei arrivato – ha raccontato Knox in un’intervista a ‘La Repubblica’ – Il giorno della presentazione mi ha confermato tutto questo, è stato impressionante vedere così tanti tifosi, ho capito che qui è un ambiente particolare. Anche il coach e il suo staff mi hanno impressionato, si vede che conoscono bene questo sport”.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi