Avellino-Cantù, Sacripanti: “Fondamentale l’approccio”. Sodini: “Ce la giochiamo”

avellino cantu




Da una parte c’è chi tenta la sua rincorsa al terzetto che guida la classifica, dall’altra parte si cerca di trovare in trasferta la stessa continuità di risultati avuta tra le mura amiche.

La sfida di stasera tra la Sidigas Avellino e la Red October Cantù, in programma alle 20:45 al PalaDelMauro, vede di fronte due team che hanno cominciato bene la stagione. Gli irpini puntano a riprendere il gruppetto di testa formato dalla Reyer Venezia, dall’Olimpia Milano e dalla sorprendente Germani Brescia di coach Diana: per farlo, dovranno necessariamente superare i canturini. Ma l’avversario si preannuncia particolarmente ostico, anche per via del morale a mille dopo la bellissima vittoria casalinga contro la Dolomiti Trento nell’ultimo turno.

Anche per questo, coach Sacripanti tiene a sottolineare che sarà importante l’approccio alla gara fin dai primi minuti. “Sarà una partita molto difficile – ha detto il coach della Scandone – Cantù ha delle individualità veramente spiccate e giocatori di altissimo livello, capaci di decidere la partita da soli”. Ecco perchè, secondo Sacripanti, sarà importante “avere un’energia fisica e mentale che ci permetta di avere un impatto molto forte sulla gara”.

In casa Cantù c’è molta fiducia dopo il ko rifilato all’Aquila Trento di Buscaglia. Coach Sodini sottolinea come sarà difficile bissare l’exploit, specialmente su un parquet così duro come quello avellinese, ma la Red October ha senza dubbio alcuni assi nella manica: “Alcune partite possiamo anche perderle – ha detto Sodini – Ma l’importante è restare dentro il match per tutti i 40 minuti. Inoltre, dobbiamo cercare di mantenere in trasferta la stessa intensità che riusciamo ad avere in casa”.

Potrebbe esordire anche il nuovo acquisto della Sidigas Avellino, Benjamin Ortner, vincitore dello scudetto nella passata stagione con la maglia dell’Umana Venezia e momentaneo sostituto dell’infortunato Fesenko. Sul suo impiego Sacripanti non si è sbilanciato: “Speriamo possa darci qualche minuto già stasera”.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi