Avellino, il divorzio con Sacripanti non è così scontato

sacripanti




Il sentimento che si percepisce maggiormente in casa Avellino è amarezza. Ancora una volta, la stagione degli irpini si è conclusa senza riuscire a lottare per il titolo: la corsa della Sidigas si è fermata ai quarti di finale, con l’eliminazione dai playoff per mano dell’Aquila Trento.

Eppure, questa volta, la Scandone sembrava avere tutte le carte in regola per arrivare fino in fondo e giocarsela. E’ anche vero che l’avversario capitatole era probabilmente il peggiore tra i team che non potevano godere del fattore campo: l’ascesa degli uomini di Buscaglia nella seconda parte di stagione era sotto gli occhi di tutti, e i bianconeri trentini hanno confermato queste impressioni nella serie contro Avellino.

Adesso c’è da capire cosa bisognerà fare in chiave futura. Al momento il rapporto tra la Sidigas e Stefano Sacripanti sembra essere giunto al capolinea, ma non sono da escludere possibili sorprese nelle prossime ore. “Il futuro non so cosa prevede, Avellino mi è entrata nel cuore, aspetterò notizie dalla proprietà – ha detto Sacripanti nel post gara – Credo si sia sviluppato un club di un certo livello. La vera delusione di quest’anno è non aver raggiunto la semifinale playoff”. Parole che lasciano intendere come il coach sia anche disposto a restare, a patto che lo voglia il club.

Nel frattempo, Milano e Brescia si preparano a quella che sarà senza dubbio una semifinale estremamente emozionante. L’Olimpia si è sbarazzata senza problemi della Red October Cantù, ma per Pianigiani c’è ancora molto da fare: il coach milanese chiede di più specialmente nei momenti caldi del match. Dall’altra parte, coach Diana è pronto a scrivere una pagina di storia della società bresciana: mai nessuno prima di lui aveva centrato la semifinale scudetto con questi colori. “Dobbiamo vendicare quel quarto di finale del 1982, perso proprio contro Milano”, ha detto Diana alla stampa. Brescia ci crede.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi