Avellino, Logan si presenta: “Voglio vincere come a Sassari”




avellino logan “L’interesse che mi ha mostrato la società mi ha convinto a scegliere la Sidigas”. Sono le prime parole di David Logan, tornato in Italia dopo una breve esperienza all’estero nelle fila del Lietuvos Rhytas, in Lituania.

Logan è infatti approdato alla corte di coach Sacripanti, andando così a rinforzare una delle maggiori antagoniste dell’Olimpia Milano, fresca vincitrice della Coppa Italia e capolista in campionato.

Logan ha avuto parole al miele per i tifosi irpini: “Sono molto calorosi – ha detto il nuovo acquisto della Sidigas in conferenza stampa – a Rimini erano davvero in tanti. Mi hanno fatto una bellissima impressione. Sono onorato di essere arrivato ad Avellino. Mi dispiace non aver potuto aiutare i miei compagni in Coppa. Sono qui per la seconda fase della stagione, voglio dare il massimo per raggiungere gli obiettivi che la squadra dovrà rincorrere”.

Per Logan quello in Italia è un ritorno: il 34enne aveva già vestito la casacca della Dinamo Sassari, con cui aveva vinto campionato, Coppa Italia e Supercoppa. Ora il suo obiettivo è portare a casa dei trofei anche con Avellino: “Abbiamo le possibilità per diventare campioni. La chimica sarà fondamentale per raggiungere questo obiettivo. Metto a disposizione della squadra la mia leadership ed il mio talento”.

RAMAGLI: “FONDAMENTALE VINCERE A CHIETI” 

“Vincere a Chieti è fondamentale”. Così il coach della Virtus Bologna, Alessandro Ramagli, cerca di caricare i suoi giocatori alla vigilia della trasferta in terra abruzzese per il recupero della sfida del girone d’andata. Le V nere dovranno fare a meno di Ndoja, Lawson e Pajola.

“Chieti è una squadra che ha ritrovato la serenità – ha detto Ramagli –  Sono in grande confidenza, e sarà una partita difficile e molto importante per noi. Non lo dico spesso, ma secondo me questo recupero ha una valenza particolare, soprattutto se saremo bravi a interpretarla: se la vinciamo, può diventare un momento importante del nostro percorso”.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi