Il big match va all’Olimpia Milano: al Forum piegata una bella Brescia (74-71)

milano brescia




Il derby è dell’Olimpia! I biancorossi di coach Pianigiani si aggiudicano il big match davanti ad un Forum stracolmo: 10.000 spettatori, di cui circa 1500 provenienti da Brescia. Un vero e proprio spettacolo natalizio.

Milano aveva bisogno dei due punti per accorciare il suo divario in classifica nei confronti della capolista. Ma il match è stato vero, fino alla fine: Brescia ha retto il confronto con grandissima autorità e consapevolezza dei propri mezzi, e ad un certo punto Diana e i suoi erano quasi riusciti a porre le basi per il clamoroso blitz, che avrebbe proiettato la Germani di nuovo a +6 dall’EA7.

Niente di tutto questo. Nei minuti finali, quando la palla scotta di brutto, Landry sbaglia i canestri pesanti mentre Cinciarini e Pascolo si caricano sulle spalle la causa biancorossa e fanno impazzire il Forum, fatto salvo ovviamente lo scatenatissimo spicchio tutto biancoblu. E’ proprio Pascolo a rubare palla a Landry e ad involarsi verso il canestro: il sorpasso è realtà. Milano riuscirà poi a chiudere ogni spiraglio, fissando il punteggio sul 74-71.

Dopo un primo tempo praticamente dominato dai padroni di casa, in pochi immaginavano che Brescia avrebbe trovato le forze per rientrare in partita. Ma se un team, nelle prime undici giornate di campionato, è primo con 10 vittorie e solo una sconfitta, non può essere solo frutto del caso.

E infatti la Germani non si abbatte nemmeno quando scivola sul -15. Hunt e Landry guidano minuto per minuto un’insperata quanto strepitosa rimonta, con Moss che devasta la retroguardia di Pianigiani. Quando Vitali sigla il canestro del sorpasso (60-62) i 1500 bresciani esplodono di gioia. L’inerzia è tutta dalla parte della Leonessa: Milano è chiaramente in bambola, e Brescia vola addirittura sul +6. Ma proprio quando rischia di materializzarsi l’ennesimo incubo per l’Olimpia, ecco che prima la qualità di Theodore (19 punti complessivi) e poi il cuore di Cinciarini e Pascolo consentono a Milano di tornare davanti. Ci pensa poi Goudelock (13 punti) a sigillare un successo preziosissimo: Pianigiani può sorridere, ma Brescia ha dimostrato che ci sarà fino alla fine.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi