Bologna, Lawal non supera le visite mediche. La Fiat prende Stephens

lawal bologna




Alla fine l’esito è stato quello che in molti temevano. Niente Shane Lawal per la Virtus Bologna: il giocatore nigeriano non ha superato le visite mediche con la società virtussina, tornata in Serie A dopo anni di purgatorio.

Il team virtussino, a coronamento di una campagna acquisti roboante, aveva deciso di puntare su Lawal come futuro centro da regalare a coach Ramagli. Ma negli ultimi giorni la notizia si è fatta sempre più insistente, fino alla conferma giunta nella giornata di ieri: Lawal non ha superato le visite mediche.

E’ la stessa Virtus Pallacanestro Bologna, tramite una nota, a comunicare l’esito negativo: “A seguito delle verifiche a cui si è sottoposto in questi giorni Shane Lawal, la Virtus Bologna comunica di non ritenere il giocatore idoneo per le immediate necessità tecniche del club”. Con tutta probabilità, le perplessità dello staff medico della società virtussina riguardano il ginocchio destro del giocatore nigeriano, ed in particolare il tendine rotuleo fratturato un anno fa alle Olimpiadi di Rio con la maglia della nazionale nigeriana. Tutto da rifare, quindi, con la Virtus che ora tornerà a sondare il mercato per individuare un altro centro che possa rafforzare il roster a disposizione di coach Ramagli.

Intanto si muove la Fiat Torino, che ufficializza un nuovo arrivo. Si tratta dello statunitense con passaporto inglese Quinton Stephens, classe 1995, 206 cm per 90 kg, ala grande molto atletica. Stephens, originario di Atlanta, ha messo in mostra le sue qualità nell’ultima Summer League con la casacca degli Charlotte Hornets. Ha frequentato il college alla Georgia Tech, e durante il suo ultimo anno universitario ha collezionato 10.4 punti, 7.6 rimbalzi e 2.2 assist di media col 44,6% da due e il 31,6% dai 6.75. Il suo arrivo chiude probabilmente il mercato in entrata della società piemontese, che comincerà la prossima stagione con il raduno previsto per giovedì 17 a Torino.

 




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi