Cantù-Torino, Sodini chiama a raccolta i tifosi: “Siate decisivi”

sodini cantù




Non sarà certo la sconfitta di Venezia a frenare l’entusiasmo che si è creato intorno alla Red October Cantù. Il team brianzolo non è riuscito nell’impresa di poter tornare dal PalaTaliercio con due punti pesantissimi, che avrebbero permesso ai canturini di inserirsi all’interno della zona playoff. Cantù non ci è riuscita perchè di fronte aveva i campioni d’Italia in carica, che hanno tutte le intenzioni di fare il bis. Ko netto quello rimediato dalla Red October in Laguna (107-83) ma la corsa verso il sogno continua.

La stagione degli uomini di Sodini resta comunque straordinaria, anche perchè la situazione societaria nei primi mesi non era affatto semplice. Ora sembra essere tornato il sereno, e la Red October vuole provare a regalare una grande gioia ai propri tifosi. Per farlo, c’è da vincere alcuni scontri diretti rimasti da qui al termine della regular season. A cominciare da quello di domenica prossima contro la Fiat Torino, in programma al PalaDesio alle ore 18.

Sodini sa bene che per superare i piemontesi ci sarà bisogno di un palazzetto rovente. Per questo, il coach della Red October ha voluto lanciare un appello a tutti i tifosi in vista dell’importantissimo match di domenica 25. “La sfida con Torino è fondamentale sia per come è disegnato il nostro calendario sia per quello che si sta rivelando la baraonda per cercare di ambire alle prime otto posizioni – le parole di Sodini riportate dal quotidiano online “La Provincia di Como” – In casa nostra mi aspetto che una delle componenti decisiva sia la presenza del pubblico. Per questo mi permetto di chiamare alle armi i tifosi canturini”.

Di fronte ci sarà quella Fiat Torino che dopo la vittoria in Coppa Italia sembra essersi un pò adagiata sugli allori. La sconfitta di Cremona ha fatto piuttosto male, anche per l’espulsione comminata a Sasha Vujacic, definita “sconcertante” dall’Auxilium. I piemontesi avranno voglia di riscatto: i playoff non possono attendere.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi