Capo d’Orlando-Trento, Maynor pronto al debutto. Buscaglia recupera Shield e Gutierrez

capo d'orlando trento




Dopo la pausa per gli impegni delle Nazionali, il campionato italiano di Serie A di basket maschile riaccende i motori. Il nono turno prevede due anticipi: stasera, infatti, oltre al big match tra la Sidigas Avellino e la Reyer Venezia è in programma anche l’interessante sfida tra la Betaland Capo d’Orlando e la Dolomiti Trento.

I siciliani di Di Carlo sono al momento a quota 6 in classifica, con tre vittorie e cinque sconfitte in otto gare: stesso bottino accumulato dal team allenato da Buscaglia, che non ha avuto di certo una partenza all’altezza delle aspettative.

L’Orlandina arriva al match contro i vicecampioni in carica dopo la batosta incassata due settimane fa a Brescia contro la lanciatissima Leonessa (87-53): l’imperativo è tornare a fare risultato. Coach Di Carlo potrà contare su un’arma in più: in settimana è infatti sbarcato a Capo d’Orlando il play Eric Maynor, che ieri è stato ufficialmente presentato a stampa e tifosi. Lo stesso allenatore dell’Orlandina si è detto sicuro di poter giocare ancora per un posto nei playoff: “L’innesto di Maynor ci aiuterà a lottare per questo obiettivo”. Il neo giocatore della Betaland ha invece confessato di essere molto felice della nuova sistemazione: “Non vedo l’ora di giocare la prima gara domani – ha detto Maynor – voglio aiutare la squadra a risalire la classifica”.

In casa Trento c’è soddisfazione per la convincente vittoria contro la Vuelle Pesaro nell’ultimo turno di campionato, ma al tempo stesso non c’è tempo per adagiarsi sugli allori: la classifica è tutt’altro che buona, e coach Buscaglia sa che la società trentina pretende ben altre posizioni. Intanto giungono buone notizie dall’infermeria: Shield e Gutierrez sono pienamente recuperati per la gara di stasera. “Questo è un fatto importante e ci permette di affrontare Capo d’Orlando con il roster al completo”, ha detto Buscaglia, che ha ricordato come la Betaland sia un avversario “molto tosto”, specialmente con l’arrivo di Maynor.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi