Clamoroso, l’Organo di giustizia del Coni restituisce gli scudetti alla Mens Sana Siena




Ecco la decisione inattesa dell’organo di giustizia del Coni che ha annullato gli effetti della sentenza del Tribunale Federale restituendo i tioli alla Mens Sana Siena.

La querelle sugli scudetti conquistati e poi tolti alla Mens Sana Siena sta acquisendo i contorni di una farsa. E’ di ieri la notizia secondo la quale, il Collegio di Garanzia del Coni, avrebbe deciso di annullare le sentenze già emesse dal Tribunale Federale, ricucendo sul petto i due scudetti del 2012 e del 2013, le due Coppe Italia e la Supercoppa vinta nel 2013 sul petto del team senese.

Un epilogo che giunge del tutto inaspettato e comunicato con una nota ufficiale scarna. La sentenza scaturisce da una serie di decisioni prese dalla Quarta Sezione del Collegio di Garanzia che ha, di fatto, annullato tutti gli effetti delle sentenze già emesse dal Tribunale Federale.

Nella nota si legge che ‘all’esito della suddetta camera di consiglio, la Quarta Sezione ha annullato le decisioni di primo e di secondo grado afferenti ai ricorsi Finetti/FIP, Minucci/FIP, Serpi/FIP, Anselmi/FIP, Lazzeroni/FIP, Polisportiva Mens Sana Basket 1871/FIP e Mens Sana Basket 1871 a r.l. e, per l’effetto, ha rinviato gli atti al giudice di primo grado FIP (tribunale federale)’.

La decisione ribalta totalmente gli effetti delle prime sentenze, non solo restituendo i titoli conquistati sul campo alla Mens Sana Siena ma anche annullando tutte le squalifiche comminate ai dirigenti del sodalizio senese, cancellando anche la radiazione dell’ex presidente Ferdinando Minucci. Il Collegio di Garanzia avrà due mesi di tempo per depositare le motivazioni delle sentenze. La conseguenza di tutto ciò è che ci sarà un nuovo processo al Tribunale Federale dove stavolta i rappresentanti legali della Mens Sana potranno sedere sul banco della difesa. Questo potrebbe essere proprio uno dei motivi per il quale, l’organo di giustizia federale, ha deciso che il procedimento è tutto da rifare.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi