Cremona, esonerato Pancotto: panchina a Paolo Lepore




cremona pancotto lepore La sconfitta rimediata nel derby lombardo contro la Germani Brescia è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. La Vanoli Cremona ha deciso di esonerare il coach Cesare Pancotto. La società cremonese ha affidato la guida della squadra all’assistente Paolo Lepore, chiamato a sollevare il team da una palude che si sta facendo sempre più pericolosa.

Più che la sconfitta, su Pancotto hanno pesato le proporzioni del ko: i 29 punti rifilati dalla Germani dimostrano un completo blackout mentale della Vanoli, oltre che evidenti difficoltà di manovra che sono palesi fin dall’inizio di questa stagione. Un campionato che era cominciato con aspettative di playoff, e che si sta rivelando un vero e proprio incubo: ultimo posto in solitaria, 4 punti conquistati, solo due vittorie a fronte di ben 9 rovesci.

L’esperienza di Pancotto sulla panchina cremonese è durata tre anni, condita da molte soddisfazioni: dalla salvezza nella stagione 2013/2014 alle 1000 panchine in carriera, dalle Final Eight di Coppa Italia nel 2015 alla semifinale di Coppa Italia e alla prima storica partecipazione ai playoff nel 2016, concludendo la regular season con il 4° posto, miglior piazzamento di sempre nella storia del club che è valso la qualificazione alla Supercoppa Italiana.

Ma da qualche mese il giocattolo si è rotto. Le prestazioni della Vanoli sono andate peggiorando giornata dopo giornata, fino al disastro del PalaGeorge dove la Germani ha praticamente umiliato i corregionali. Quando un ko del genere arriva in un derby, fa sempre più rumore, e qualcuno alla fine paga. Tocca a Lepore, quindi, assistente allenatore della Vanoli sin dalla stagione 2008/2009 e già assistente della Sperimentale dal 2013 al 2015. Il nuovo head coach di Cremona comincia subito con una sfida proibitiva: domenica 18 al PalaRadi arriva la Sidigas Avellino, vogliosa di riscatto dopo il ko rimediato dalla Pallacanestro Cantù. Chissà se questa scossa non possa servire a Cremona per tirare fuori gli artigli contro una delle candidate alla finalissima.

 




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi