Ettore Messina predica umilità il vista della Serbia: ‘Evitiamo di fare come la Juve…’




Ecco le parole di coach Ettore Messina in conferenza stampa alla vigilia del quarto di finale contro la Serbia.

Ettore Messina vuole ancora stupire dopo aver centrato l’obiettivo minimo dei quarti di finale ad Eurobasket 2017. Sulla carta, lo attende un compito quasi proibitivo, quello di battere la fortissima Serbia di Bogdanovic. Un compito arduo per l’Italbasket, anche se nulla è impossibile nella pallacanestro soprattutto se Belinelli e Datome dovessero giocare come hanno fatto nel primo tempo contro la Finlandia.

In conferenza stampa, Ettore Messina si è detto fiducioso anche se ha predicato massima umiltà: ‘Non vorrei fare come la Juve – ha dichiarato il coach azzurro – arrivata nell’ultima finale di Champions in un ambiente fiducioso, molto positivo, convinta dei propri mezzi al punto di pensare di poter giocare alla pari col Real Madrid. Il nostro punto di partenza è proprio questo, noi dobbiamo fare la nostra migliore partita e loro una partita un po’ meno buona delle loro migliori’.

La Serbia, fino ad ora, ha sempre giocato sul velluto dimostrando di poter fare a meno di un asso come Teodosic, appiedato da un infortunio.
‘Hanno due giocatori come Marjanovic e Bogdanovic – ha proseguito Messina – in grado di spostare gli equilibri, noi dovremo essere bravi a far girare bene la palla e trovare gli spazi giusti. Non sarà facile, ma ci dovremo provare con tutte le nostre forze’.

A poche ore dalla sfida contro i serbi, gli azzurri mordono già il freno anche se coach Messina si è detto sereno: ‘Sono sereno come tutta la squadra, di sicuro ho una grande curiosità per vedere che cosa siamo in grado di fare. Sarà una gara che io e i miei giocatori ci ricorderemo per il piacere di averla giocata’. Domani mattina, la comitiva azzurra effettuerà la rifinitura al campo di gioco poi alle 20,30 palla a due per una sfida dall’esito incerto che potrebbe aprire agli azzurri delle prospettive inimmaginabili alla vigilia di Eurobasket 2017.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi