Eurobasket 2017, tra luci e ombre, l’Italbasket supera lo scoglio Ucraina: Belinelli super




L’Italbasket centra il secondo successo di fila grazie alle bombe di Belinelli che annichiliscono l’Ucraina.

Un Belinelli straripante e una nazionale che sta ancora cercando la quadratura del cerchio, superano anche l’Ucraina per 78-66, conquistando il secondo successo ad Eurobasket 2017. Ucraini a lungo in partita, che cedono solo nell’ultimo quarto, mettendo in mostra buone doti atletiche sotto canestro con Pustovyi e Kravtsov e una discreta precisione al tiro.

A suon di triple, Belinelli ha ricacciato indietro le velleità degli avversari colpendo a ripetizione dall’arco nei momenti topici del match. Una prova non del tutto convincente sul piano della fluidità di gioco e della tenuta atletica sotto le plance, per una nazionale che deve affidarsi troppo spesso alle giocate individuali di Belinelli e Datome per cacciarsi fuori dai guai.

Azzurri che approcciano al match col freno a mano tirato, nel festival degli errori e degli orrori dei primi 5 minuti di gara. Il primo quarto si chiude con gli azzurri avanti per 19-15. Un parziale di 12-0 per gli uomini di coach Messina, consente all’Italbasket di prendere il largo nel secondo quarto, chiudendo sul +10 al riposo lungo (41-31).

Nel terzo quarto, un canestro di Datome ci regala il massimo vantaggio (50-37), ma l’Ucraina di dimostra avversario duro a morire, rimanendo in partita grazie ai canestri di Pustovyi, l’uomo in più per gli avversari. Le triple di Filloy, Baldi Rossi e Aradori consentono all’Italia di mantenere un vantaggio rassicurante (59-48) alla penultima sirena. Nell’ultimo quarto, gli ucraini tentano il tutto per tutto, riuscendosi a portare sul -4 e palla in mano a tre minuti dalla fine. L’Italia mette in campo l’artiglieria pesante e Datome, Aradori e Belinelli mettono a segno le tre triple che mettono in ghiacciaia il risultato. Oggi si torna in campo contro la Lituania, ore 17.30.

UCRAINA: Pustovyi 21, Kravtsov 11.
ITALIA: Belinelli 26, Aradori 13, Datome e Filloy 12.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi