Europei, coach Messina ‘taglia’ Cusin e Tonut. Gli azzurri restano in 17

messina cusin tonut




Con gli Europei di basket maschile ormai alle porte, la Nazionale azzurra prosegue la sua preparazione per arrivare nel migliore dei modi alla prima gara del torneo.

E’ arrivato il tempo per Ettore Messina di fare delle scelte: il coach italiano ha infatti deciso di ‘tagliare’ Marco Cusin e Stefano Tonut, riducendo così a 17 il numero di atleti che faranno parte della spedizione azzurra. I due giocatori sono stati autorizzati a lasciare il raduno che si sta svolgendo a Cagliari.

Prende sempre più forma, quindi, l’Italbasket di Messina, che deve fare a meno di una pedina di grande livello come Danilo Gallinari dopo l’episodio nella Trentino Cup che ha visto il Gallo protagonista in negativo (cazzottone all’olandese Kok e frattura del metacarpo della mano destra, ndr).

Cambia intanto il programma del torneo “Sardegna a Canestro”, previsto a Cagliari dall’11 al 13 agosto. Gli azzurri giocheranno il primo match venerdì contro la Finlandia (20.45), riposeranno sabato 12 (sul parquet Turchia e Finlandia, 20.45) e torneranno in campo nella giornata conclusiva del torneo domenica 13 agosto contro la Turchia (20.45). Il cambiamento è dovuto a problemi tecnico organizzativi a seguito del forfait della Nigeria, che non è stata in grado di onorare gli impegni presi per la partecipazione al torneo.

Ieri, intanto, il team azzurro ha ricevuto la gradita visita di una delegazione del Cagliari Calcio, composta da Daniele Dessena, Nicolò Barella, Marco Andreolli, Niccolò Giannetti, Diego Farias e Joao Pedro. I giocatori rossoblu si sono anche cimentati con la palla a spicchi, e qualcuno di loro ha messo in mostra anche discrete qualità. Su tutti Farias, che ha messo dentro due bombe da fuori che hanno incantato anche uno come Gigi Datome. “Meno male che Farias è brasiliano se no mi rubava il posto!”, ha ironicamente commentato su Twitter il giocatore del Fenerbahce, in risposta ad un ‘tweet’ del Cagliari che chiedeva se i ragazzi se la fossero cavata.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi