Finale A2, Brescia sul 2-0: Fortitudo ancora ko, Serie A ad un passo




finale playoff serie ALa Serie A è veramente ad un passo. Brescia supera nuovamente Bologna (76-58), vola sul 2-0 nella finale playoff e si avvicina sempre più all’obiettivo promozione. Per la Fortitudo un altro ko: ora gli uomini di coach Boniciolli avranno la chance del doppio match in casa. Da adesso non si può più sbagliare.

La Leonessa (quindicesima vittoria casalinga consecutiva) ha vinto gara 2 molto nettamente, a differenza della prima sfida dove era riuscita a prevalere su Bologna solo dopo 40 minuti di grande sofferenza.

Fortitudo pessima al tiro (30%, Candi, Sorrentino, Montano e Carraretto totalizzano un orrendo 5-25 ) mentre la Leonessa è brillante, pimpante e spietata, trascinata dalla verve realizzativa del solito Hollis (21 punti e 12 rimbalzi) e da una bella prestazione di Fernandez (14 punti e 3 assist), vero mattatore nell’ultimo quarto. A Bologna non basta un grandioso Campogrande (16 punti per il 20enne arrivato dalla Sam Basket Roma, l’unico esterno in doppia cifra per gli ospiti) e i 14 rimbalzi di Daniel.

Brescia parte subito forte e mette immediatamente in difficoltà la retroguardia fortitudina. La Leonessa ha percentuali alte al tiro, mentre Bologna comincia a sbagliare troppo e non può far altro che affidarsi ai lunghi per non subire un passivo già troppo pesante. La Centrale del Latte va avanti di 7, ma un break bolognese (11-2) porta il team di Boniciolli al primo vantaggio della serata. Brescia ha però qualcosa in più, e con il passare dei minuti riprende in mano le operazioni: Hollis mette dentro canestri pesanti, Cittadini non è da meno e i lombardi vanno all’intervallo sul +5 (37-32).

L’inizio del terzo quarto è ancora di marca bresciana. Anzi, per essere più precisi è di marca Hollis: lo statunitense spinge Brescia al +9 (44-35) nei primi minuti della frazione. La Fortitudo è tutt’altro che morta, e viene rialzata da un giovane come Campogrande, che fa addirittura 12 punti e tiene a galla la sua squadra con la personalità di un veterano. Ma la speranza felsinea dura poco: a inizio ultimo quarto ci pensa subito Moss a regalare il +11 ai locali (60-49). Il sigillo sul match lo metterà poi Fernandez. Brescia avanti di 14, gli ultimi minuti sono di normale amministrazione per gli uomini di Diana, che chiudono 76-58. Due a zero per Brescia, che tocca con mano la Serie A. La Fortitudo è già all’ultima spiaggia: gara 3 al PalaDozza domenica sera.

 




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi