Finale gara 3, Reggio riapre i giochi: Milano ko al PalaBigi




finaleReggio Emilia c’è. La Grissin Bon vince gara 3, si porta sull’1-2 e riapre la serie contro l’Olimpia Milano. La finale playoff che assegnerà lo scudetto 2015-2016 sembrava aver già preso la strada del Forum, dopo l’uno-due messo a segno dai biancorossi di Repesa nelle prime due sfide.

Invece Reggio, che era chiamata ad una reazione, tiene botta e accorcia le distanze, grazie ad una prestazione più che positiva dei suoi uomini, in particolare Lavrinovic e Della Valle. Per Milano buona la prova di Cinciarini, ma non basta per fermare gli emiliani.

Il caldissimo PalaBigi si conferma arena praticamente inviolabile: ci è riuscita solo Sassari – un incubo per Reggio – in regular season. Gara 4 giovedì sempre a Reggio Emilia.

La Grissin Bon fa capire le proprie intenzioni già nel primo quarto, anche se nella prima parte è Milano a farsi apprezzare di più, grazie ad un Cinciarini particolarmente ispirato. Ci pensano Lavrinovic e Della Valle a dare la scossa ai padroni di casa: break di 20-5 e +7 (29-22), Repesa rimette sul parquet i pezzi da 90.

Milano torna subito in partita, finchè Menetti capisce che non può fare a meno del duo lituano Kaukenas-Lavrinovic: quest’ultimo è a dir poco implacabile (7/8 al tiro) e all’intervallo Reggio Emilia è avanti di 10 (43-33).

Nel terzo quarto potrebbe svilupparsi la ‘svolta’ del match (e della serie). La Grissin Bon tira un pò i remi in barca e sembra accusare la fatica: di contro, Milano si ricompone in difesa e trova un buon McLean. Risultato? L’Olimpia infila canestri pesanti, Reggio fa solo 7 punti in 8 minuti, e gli uomini di Repesa tornano vicinissimi ai padroni di casa (52-49). E’ in questo momento che sale in cattedra l’estro di Della Valle: proprio nel momento più difficile, la guardia 23enne della Grissin Bon mette dentro due triple da urlo. Reggio Emilia si sveglia dal torpore e torna letale in attacco: Polonara e Needham mettono la parola fine a gara 3, riportando Menetti a +19. Reggio controlla fino alla sirena. Al PalaBigi, per ora, non si passa.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi