Gentile, un “annus horribilis”: dall’addio a Milano fino all’esclusione dagli Europei




gentile italia europeiLa lista delle pre-convocazioni per l’Europeo deve essere ancora diramata da coach Ettore Messina, ma sono state già rese note alcune esclusioni eccellenti. A renderlo pubblico sono stati i diretti interessati: il primo ad annunciare che non farà parte della spedizione azzurra è stato Andrea Bargnani, costretto a star fuori dopo una stagione al di sotto delle aspettative.

Messina ha provato a gettare acqua sul fuoco qualche giorno fa. A chi gli chiedeva i nomi dei convocati, il coach ha risposto così: “Prima di tutto devo verificare come stanno gli infortunati, Hackett, Pascolo, Baldi Rossi. Poi non ci sono alternative al partire con sana umiltà e sano realismo. Di buono c’è che tutti i giocatori vengono volentieri in Nazionale, dimostrando attaccamento alla maglia azzurra. Gentile escluso? Calma. La lista non è fatta, ci sto ancora pensando. Parlerò con Gentile e deciderò.

Agli Europei, come riportato da Dotbasket, non ci sarà neppure Alessandro Gentile, come confermato dallo stesso ex capitano dell’Olimpia Milano in un post su Instagram. “Farò il tifo davanti alla TV per i miei compagni”, ha sottolineato il 24enne italiano.

D’altronde, la scelta operata da Ettore Messina non può certo considerarsi discutibile. La stagione appena conclusa è stata un autentico travaglio per Gentile. Il tutto è cominciato all’indomani del tricolore – il ventisettesimo – conquistato con l’Olimpia Milano: le sue dichiarazioni (“Vorrei tentare un’esperienza in NBA”, ndr) non piacquero affatto alla dirigenza biancorossa, che decise successivamente di sfilargli la fascia da capitano per consegnarla a Cinciarini. Un gesto che creò di fatto una grossa crepa nei rapporti tra l’EA7 e il suo (ex) capitano: seguirono quattro mesi di convivenza forzata fino al trasferimento in prestito ai greci del Panathinaikos, avvenuto a dicembre.

Ma anche lì per Gentile non è andata affatto bene: con coach Xavi Pascual non è mai scoccata la scintilla, e dopo tre mesi l’ex capitano dell’Olimpia ha cambiato di nuovo, accasandosi all’Hapoel Gerusalemme allenato dell’ex ct della nazionale italiana Simone Pianigiani. Fino ad inizio giugno, quando Gentile ha lasciato il club per problemi familiari e ha fatto rientro in Italia.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi