Gli Spurs confermano Messina: addio all’Italia dopo gli Europei?




messina spurs nazionaleSan Antonio vuole ripartire con ancora più convinzione. Ai texani non è andata troppo giù l’eliminazione in finale di Conference contro i Golden State Warriors: massimo rispetto per quelli che sono poi diventati meritatamente i campioni di questa NBA, ma gli Spurs avrebbero voluto giocarsi l’intera serie con Kawhi Leonard, azzoppato da Zaza Pachulia in gara 1. Dalle parti di San Antonio c’è la convinzione che il team allenato da Gregg Popovich, con il suo ‘top player’ al meglio della condizione, avrebbe quantomeno potuto giocarsela.

Per questo, gli Spurs si stanno già strutturando per la prossima stagione. In tal senso, è giunta notizia di una ferma volontà di confermare Ettore Messina nello staff come uno degli assistenti principali di coach Popovich: la franchigia texana sarebbe già pronta a sottoporre un rinnovo biennale a Messina (sotto contratto fino al 2019).

Una mossa che fa preoccupare parecchio la Nazionale, dato che Ettore Messina potrebbe optare per un abbandono definitivo. Oggi il coach incontrerà il presidente della Federazione Italiana Pallacanestro (FIP), Gianni Petrucci, per fare il punto della situazione: al momento, le possibilità che Messina resti a lungo sulla panchina azzurra sono piuttosto remote, tanto che il coach potrebbe lasciare dopo gli Europei di quest’estate. Competizione alla quale il coach italiano arriva con parecchi nodi da sciogliere: su tutti la condizione di Alessandro Gentile, che viene da un anno a dir poco travagliato, e quella di Andrea Bargnani, che si è da poco separato dal Vitoria. Infine, c’è apprensione anche per il play Daniel Hackett, che sta rientrando da un brutto infortunio e che sembra essere ai ferri corti con l’Olympiacos, che non vorrebbe rinnovargli il contratto.

Messina era finito anche nel calderone dei papabili alla sostituzione di Repesa sulla panchina dell’Olimpia Milano. La scelta della società del patron Armani è poi ricaduta, come noto, su Simone Pianigiani.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi