Johnson-Odom lascia Sassari e va a Cremona: sostituirà Holloway

johnson-odom sassari cremonaDarius Johnson-Odom non è più un giocatore della Dinamo Sassari. Il play ha infatti trovato l’accordo con la Vanoli Cremona, che punta su di lui per conquistare quella salvezza che fino a qualche settimana fa pareva irraggiungibile.

Johnson-Odom, da qualche tempo, non era più ritenuto prima scelta da parte del coach sardo, Federico Pasquini. Nel quintetto titolare figurava sempre più spesso David Bell, che è riuscito giorno dopo giorno a scalare posizioni nelle gerarchie dell’allenatore della Dinamo. Il tutto a discapito del giocatore originario del North Carolina, che ormai era praticamente finito fuori rosa.

Ad annunciare il ‘colpaccio’ Johnson-Odom è stata la stessa Vanoli Cremona tramite un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale. L’ex sassarese avrà il compito di sostituire Holloway, che ha rescisso consensualmente il contratto con il team allenato da coach Lepore.

Darius Johnson-Odom lascia la Dinamo Sassari dopo soli 7 mesi con la casacca biancoblu. Il play era infatti arrivato dall’Olympiakos lo scorso giugno. Con la Dinamo, Johnson-Odom ha disputato 13 gare in Serie A.

Per uno che va via, c’è un altro che resta e punta ad entrare sempre più nel cuore dei tifosi. Stiamo parlando di Dusko Savanovic, 34 anni, senza dubbio uno dei protagonisti del momento positivo che sta attraversando la Dinamo: con i suoi 10.9 punti in 21’ di media, il serbo ha contribuito pesantemente alle cinque vittorie consecutive della truppa di Pasquini. Savanovic, in un’intervista alla Gazzetta dello Sport, racconta di trovarsi benissimo in Sardegna. “Un posto fantastico, in cui io, mia moglie e i bambini ci sentiamo a casa – spiega il serbo – Non pensavo ci potesse essere il sole per così tanto tempo. Il clima influenza la vita di tutti noi: svegliarsi con il sole, ti dà tutta un’altra energia. In Germania erano più i giorni grigi e con tanta pioggia”.

“Qui l’unico segreto è l’attenzione alle piccole cose. Che in realtà sono grandi cose – prosegue Savanovic – Nei momenti di difficoltà il club ci è stato vicino, questa è davvero una grande famiglia. Quando le basi sono queste, i risultati prima o poi arrivano. Stiamo giocando bene, il livello della nostra pallacanestro si è alzato”.

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi