La Dinamo Sassari si presenta con una madrina d’eccezione: Elisabetta Canalis




dinamo sassari canalisE’ stato scelto come luogo il Teatro Civico di Sassari per presentare alla stampa il nuovo organico della Dinamo Sassari, che si appresta a disputare un campionato di vertice con la speranza di ripetere l’incredibile cavalcata di due anni, culminata con la vittoria nella finale playoff contro la Grissin Bon Reggio Emilia.

Madrina della serata la famosissima soubrette Elisabetta Canalis, volto noto della TV ed ex fidanzata storica di Christian Vieri. Anche due anni fa la madrina fu Elisabetta, e si sa quanto ogni sportivo tenga alla cosiddetta ‘cabala’: di certo ci tiene anche il presidente del sodalizio sardo, Stefano Sardara, chiamato sul palco proprio dalla Canalis mentre sullo schermo scorrevano le immagini riguardanti la storia della Dinamo Sassari.

In seguito è stata la volta di tutti i giocatori che compongono il roster 2016-17: applausi scroscianti per il capitano Giacomo “Jack” Devecchi e grande ovazione anche per Tau Lydeka, Diego Monaldi, Darius Johnson-Odom, Brian Sacchetti, Ryan Martin, Trevor Lacey, Lollo D’Ercole, Josh Carter, Michele Ebeling, Dusko Savanovic e Rok Stipcevic. Grande entusiasmo anche per Gabriel Olaseni, che ha mandato un video-saluto perchè impegnato con la Gran Bretagna nelle sfide di qualificazione agli Europei.

Per l’occasione è stata mostrata alla stampa anche la nuova canotta da gioco che la Dinamo Sassari indosserà sui parquet italiani ed europei nella prossima stagione: a presentarla il numero uno biancoblu Stefano Sardara e Alessandro Ariu, patron di Eye Sport, sponsor tecnico che accompagna la Dinamo.

Il presidente Sardara ha anche donato una maglia (personalizzata con il numero zero) alla madrina della serata, Elisabetta Canalis.

BELINELLI: “CARICO PER LA NUOVA STAGIONE”

“Sono carico per questa avventura, non vedo l’ora di iniziare”. Marco Belinelli, impegnato nel progetto del MIUR “Programma il futuro” per fornire alle scuole una serie di strumenti facilmente accessibili per formare i più giovani ai concetti di base dell’informatica, ha parlato anche del suo passaggio da Sacramento a Charlotte. “Con i Kings non è stata una stagione positiva, voglio riscattarmi con gli Hornets. Magari non ci sono stelle come LeBron James o Durant ma nel complesso siamo dotati di un grande talento. Cercherò di arrivare pronto”.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi